Anghiari, il Requiem di Verdi chiude la 13° edizione del Tiber Sinfonia Festival

Si è conclusa venerdì 24 luglio con le forti emozioni del Requiem di Giuseppe Verdi in Piazza Baldaccio la 13° edizione del Tiber Sinfonia Festival. Una serata storica che resterà per sempre nella memoria degli anghiaresi e del numeroso pubblico...

concerto-verdi-anghiari

Si è conclusa venerdì 24 luglio con le forti emozioni del Requiem di Giuseppe Verdi in Piazza Baldaccio la 13° edizione del Tiber Sinfonia Festival. Una serata storica che resterà per sempre nella memoria degli anghiaresi e del numeroso pubblico che ha fatto da cornice al concerto. Oltre 700 infatti gli spettatori che hanno assistito all'evento, applaudendo la musica di qualità proposta e ammirando il suggestivo scenario. Un clamoroso successo che ha ripagato il lavoro svolto e che ha premiato gli organizzatori della serata: l'Associazione Pro-Anghiari (il motore dell'iniziativa), la Southbank Sinfonia di Londra (protagonista come sempre del Tiber), il Comune di Anghiari, gli sponsor, tutti i volontari che si sono messi a disposizione e ovviamente gli oltre 300 tra musicisti e coristi che hanno deliziato i presenti con le note del Requiem sotto la sapiente guida del direttore d'orchestra Simon Over.

Un'esibizione emozionante e coinvolgente che ha visto come protagonisti il Coro del Festival di Anghiari preparato dall'anghiarese Giulio Camaiti, il Parliament Choir di Londra, l'orchestra Southbank Sinfonia ed i giovani solisti della Royal Opera House Covent Garden.

L'esecuzione del Requiem di Verdi è stato il più importante concerto mai realizzato ad Anghiari ed ha chiuso nel modo migliore un'edizione straordinaria del Tiber Sinfonia Festival. La rassegna si è aperta sabato 18 luglio ed ogni giorno ha regalato agli appassionati le splendide esibizioni musicali realizzate dai giovani artisti della Southbank Sinfonia negli angoli più caratteristici di Anghiari ed in alcune delle località limitrofe. Musica di alto livello e bellezza dei paesaggi a rendere ancora più forte il legame tra Anghiari e l'orchestra londinese.

Le dichiarazioni post Requiem di Giuseppe Verdi in Piazza Baldaccio

Simon Over (direttore artistico Southbank Sinfonia). "Sono molto contento di questa serata e più in generale di come è andata questa edizione del Tiber Sinfonia Festival. Eseguire il Requiem di Verdi in questa splendida piazza ed in un paese bello come Anghiari è stata per noi una grande emozione. Il mio cuore è pieno di gioia e ringrazio tutti coloro che hanno lavorato alla realizzazione di questo evento".

Piero Calli (presidente Associazione Pro-Anghiari). "Abbiamo lavorato molto, ma questa edizione del Festival ed in particolare la serata del Requiem di Giuseppe Verdi in Piazza Baldaccio hanno in pieno ripagato i nostri sforzi. Il concerto finale è stato strabiliante, da pelle d'oca perché ascoltare le note del Requiem in una piazza gremita e con un numero così importante di musicisti non capita di frequente. Una serata storica, un successo andato oltre ogni aspettativa. La cosa bella è che alla fine della serata tutti eravamo felici e soddisfatti. L'iniziativa potrà ripetersi in futuro? Me lo hanno già chiesto e ci penseremo anche se ora è troppo presto per dirlo. Intanto godiamoci questo successo e consentitemi di ringraziare tutti i protagonisti. Dai musicisti ai coristi, dagli anghiaresi presenti sul palco a tutti gli artisti stranieri, da coloro che hanno assistito all'evento fino a tutti quelli che hanno dato il loro contributo alla serata. E' un'emozione che ci porteremo dentro per anni".

Val Goss (responsabile Southbank Sinfonia). "Siamo legati ad Anghiari e tutti insieme abbiamo voluto fare un bel regalo a questo splendido paese. Il sogno che abbiamo a lungo cullato è stato realizzato e possiamo dire che la realtà è stata superiore a quello che ci eravamo immaginati. La serata finale è stata straordinaria, ma lo stesso può dirsi dell'intera edizione del Tiber Sinfonia Festival. E' stata come sempre una fantastica esperienza per i ragazzi e per ognuno di noi".

Riccardo La Ferla (sindaco di Anghiari). "Una felicità incredibile non solo per lo straordinario livello della musica, ma anche per la spettacolare cornice di Piazza Baldaccio. Quando un paese di nemmeno 6000 abitanti riesce ad organizzare e a promuovere un evento di questa portata significa che ha qualcosa in più ed Anghiari in questo senso non è secondo a nessuno. La lista delle persone da ringraziare è lunghissima e mi limito quindi ad un solo ma sentito grazie collettivo. Per chi si è dato da fare ad organizzare Tiber Sinfonia Festival e Requiem di Giuseppe Verdi nella piazza più importante del paese, per tutti i partecipanti e per il pubblico. Una serata da brividi che deve a mio parere far sentire orgogliosi tutti gli anghiaresi e che arriva al termine di una settimana partecipata ed intensa con i concerti della Southbank in tutti i nostri scorci più caratteristici".

Miriam Petruccioli (assessore Comune di Anghiari). "Il Festival si è confermato ancora una volta appuntamento di straordinaria qualità e la serata del Requiem in Piazza Baldaccio è stata a dir poco indimenticabile. Ringrazio l'Associazione Pro-Anghiari, il direttore artistico Simon Over, i coristi, i musicisti, la Southbank Sinfonia e tutti i volontari perché ci hanno permesso di chiudere questa 13° edizione con un evento unico. Il progetto era ambizioso, ma alla fine ha fatto registrare un grande successo e ci ha regalato una serata da brividi. Ora il via agli altri importanti eventi dell'estate anghiarese, mentre per quello che riguarda il Tiber Sinfonia Festival l'appuntamento è già fissato per luglio 2016. Sicuramente con altre gustose novità".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Ufficio Stampa Comune di Anghiari

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento