Cultura

"Allievi per allievi": giovani attori sul palco per i coetanei

Giovani attori aretini salgono sul palco per sensibilizzare i loro coetanei verso la ricchezza e la bellezza del teatro classico. “La trilogia della villeggiatura” di Carlo Goldoni andrà in scena al teatro “Pietro Aretino” all’interno del progetto...

LiberAccademia del Teatro - Allievi per allievi 2018 (9)

Giovani attori aretini salgono sul palco per sensibilizzare i loro coetanei verso la ricchezza e la bellezza del teatro classico. "La trilogia della villeggiatura" di Carlo Goldoni andrà in scena al teatro "Pietro Aretino" all'interno del progetto "Allievi per allievi" della Libera Accademia del Teatro che, giunto alla seconda edizione, ha l'obiettivo di sensibilizzare gli studenti alla cultura teatrale attraverso lo sguardo e la voce di altri studenti. Il primo appuntamento sarà alle 21.00 di mercoledì 21 gennaio con un'anteprima dello spettacolo aperta a tutta la cittadinanza, mentre alle 8.50 e alle 11.00 di giovedì 22 febbraio è in programma una doppia replica rivolta alle scuole della città. In questa occasione saranno protagonisti proprio gli studenti che saranno divisi tra coloro che saliranno sul palco come attori e coloro che siederanno in platea come spettatori.

Lo spettacolo, realizzato con la collaborazione della Rete Teatrale Aretina e con la regia di Francesca Barbagli, sarà interpretato da undici allievi tra i sedici e i diciannove anni dei corsi avanzati della Libera Accademia del Teatro che negli ultimi mesi hanno lavorato per attualizzare e per mettere in scena la trilogia di opere del noto commediografo veneto dedicate alla villeggiatura. Le rappresentazioni per le scuole saranno seguite da un dibattito tra il pubblico e gli attori che permetterà di capire il teatro dalla prospettiva di chi è salito sul palco, mettendo a confronto emozioni e pensieri di coetanei con ruoli diversi secondo il principio dell'educazione tra pari. «"Allievi per allievi" - spiega Amina Kovacevich, presidente della Libera Accademia del Teatro, - vuole avvicinare i giovani al teatro classico e sviluppare la loro capacità critica attraverso la visione di testi di grandi autori rivisitati e recitati da attori coetanei. Il progetto, infatti, trova le proprie radici nella constatazione che, facendo incontrare attori e spettatori di pari età, il pubblico si dimostra maggiormente motivato e attento allo spettacolo».

Le repliche de "La trilogia della villeggiatura" sono l'apice di un percorso che ha preso il via nelle scorse settimane con una serie di incontri in dieci classi di Liceo Scientifico "Redi", Liceo Classico "Petrarca", Isis "Buonarroti-Fossombroni" e Convitto Nazionale. I docenti della Libera Accademia del Teatro hanno proposto i laboratori direttamente nelle classi accompagnando i giovani alla scoperta delle dinamiche del teatro e guidandoli attraverso approfondimenti di testo, autore e note di regia, con la sperimentazione diretta di esercizi teatrali e con la prova di alcune scene.

«La prima edizione di "Allievi per allievi" - aggiunge Kovacevich, - è stata apprezzata dai ragazzi e dai professori, vedendo i nostri attori come ottimi promotori di teatro per i loro coetanei: siamo orgogliosi di aver bissato questo progetto che trova originalità proprio nella sperimentazione da parte degli alunni-spettatori di alcune scene che poi rivedranno sul palcoscenico, vivendo così quest'arte in prima persona».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Allievi per allievi": giovani attori sul palco per i coetanei

ArezzoNotizie è in caricamento