Cultura

Affreschi di Piero, i dettagli sui lavori di manutenzione: "Intervento mai effettuato in 6 anni, ora urgente"

Dall’11 Gennaio 2016 prendono il via nella Cappella Bacci in San Francesco di Arezzo i lavori di manutenzione e revisione conservativa del ciclo di dipinti murali della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca. L’intervento, che si...

AFFRESCHI PIERO

Dall'11 Gennaio 2016 prendono il via nella Cappella Bacci in San Francesco di Arezzo i lavori di manutenzione e revisione conservativa del ciclo di dipinti murali della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca.

L'intervento, che si concluderà il 4 marzo 2016, non veniva effettuato da sei anni ed è ormai urgente in considerazione della necessità di rimuovere la consistente presenza di polveri e particellato atmosferico depositati sulle superfici dipinte del ciclo nel corso degli ultimi anni e per verificare contestualmente lo stato di conservazione della pellicola pittorica, al fine di evitare l'insorgere e il progredire di eventuali nuove situazioni di degrado (sollevamenti, distacchi, solfatazione, etc.) che potrebbero mettere a rischio la conservazione dei dipinti.

L'operazione, che vede convergere tutela e valorizzazione, è stata progettata in collaborazione tra il Polo museale regionale della Toscana (diretto da Stefano Casciu), al quale secondo la recente riforma del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo afferisce attualmente la Basilica di San Francesco (diretta da Rossella Sileno), e la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio di Siena, Grosseto ed Arezzo (diretta da Anna Di Bene), alla quale compete la tutela dei monumenti del territorio aretino, ed è resa possibile anche grazie al significativo contributo economico della società Estra, nel suo ruolo di importante realtà imprenditoriale in ambito nazionale.

L'intervento conservativo attuale (che sarà diretto per conto della Soprintendenza BEAP da Paola Refice, con la collaborazione tecnica di Umberto Senserini e Andrea Gori) si pone in continuità col grande restauro del ciclo pittorico conclusosi nel 2000, dal momento che la manutenzione programmata dei dipinti murali è uno dei punti fermi e qualificanti del piano di manutenzione che deve essere messo in atto dopo ogni progetto conservativo.

Secondo la metodologia ed il piano operativo già messi a punto in occasione delle passate manutenzioni, si prevede il montaggio di un ponteggio che impegnerà tutta la Cappella Bacci. Di conseguenza, dall'11 gennaio al 4 marzo, la Cappella Bacci ed il ciclo della Leggenda della Vera Croce di Piero della Francesca non saranno accessibili al pubblico, e le prenotazioni e le visite saranno sospese per tutta la durata dei lavori.

I primi mesi dell'anno rappresentano, com'è dimostrato dai dati dei flussi turistici, il periodo nel quale la presenza di turisti e visitatori ad Arezzo è in assoluto la più bassa. Il periodo dei lavori è stato quindi scelto proprio per ridurre al massimo la ricaduta sull'offerta museale e turistica in città, conciliando allo stesso tempo le necessità imprescindibili e non più procrastinabili della tutela dell'importantissimo ciclo pittorico, capolavoro assoluto del Rinascimento italiano. Non va trascurata d'altra parte anche la notevole ricaduta di valorizzazione che conseguirà al completamento dell'intervento di manutenzione, dal momento che il ciclo verrà restituito al pubblico all'inizio del mese di marzo 2016 in perfette condizioni conservative, e potrà essere riproposto con grande rilievo all'attenzione nazionale ed internazionale proprio all'avvio della nuova stagione turistica.

Nel periodo dall'11 gennaio al 4 marzo 2016 la Basilica di San Francesco continuerà in ogni caso ad essere aperta al pubblico. L'accesso alla chiesa, sia per le visite di carattere turistico e culturale sia per il culto e le attività religiose anche legate al Giubileo - nella considerazione del fatto che la Basilica è stata inclusa tra le cosiddette 'chiese giubilari', luoghi in cui è possibile godere di tutti i benefici spirituali concessi solitamente nel corso dell'Anno Santo nelle basiliche romane - avverrà con accesso libero dal portale centrale della facciata della chiesa, secondo l'orario consueto (9-18, domenica mattina riservato al culto, sabato e domenica pomeriggio fino alle 17,30). La vigilanza del monumento verrà assicurata, come di consueto, dal personale del Polo Museale della Toscana.

Il personale del Polo Museale della Toscana si renderà disponibile per offrire informazioni di carattere culturale e turistico sulle opere d'arte conservate nella Basilica e sugli altri musei statali presenti in Arezzo e provincia (Museo Nazionale d'Arte Medievale e Moderna, Museo di Casa Vasari, Museo Archeologico Nazionale 'Mecenate', Museo di Palazzo Taglieschi in Anghiari).

Nel periodo di chiusura della Cappella Bacci (11 gennaio - 4 marzo 2016), l'accesso alla Basilica di San Francesco da Via San Francesco ed il bookshop gestito dal concessionario, la società Mosaico, resteranno temporaneamente chiusi, ad eccezione dei giorni di lunedi e venerdi, dalle 9 alle 14, per consentire le prenotazioni future e l'acquisto di materiale informativo. Nei bookshop presenti nel Museo di Casa Vasari e nel Museo Archeologico Nazionale 'Mecenate', che restano visitabili secondo gli orari consueti, saranno comunque disponibili per il pubblico le principali pubblicazioni relative alla Leggenda della vera Croce attualmente reperibili presso il bookshop di San Francesco.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Affreschi di Piero, i dettagli sui lavori di manutenzione: "Intervento mai effettuato in 6 anni, ora urgente"

ArezzoNotizie è in caricamento