Martedì, 26 Ottobre 2021
Cultura

"Abbiamo salvato la Fortezza da porchette e mortadelle", Ghinelli taglia il nastro de la "Porta dell'angelo" di Riva

"Ugo Riva un grande artista internazionale è il protagonista di questa mostra. E' la logica continuazione di Theimer. Ricordo a tutti che abbiamo salvato la nostra Fortezza dalle porchette e dalle mortadelle. Perché forse non tutti sanno che...

"Ugo Riva un grande artista internazionale è il protagonista di questa mostra. E' la logica continuazione di Theimer. Ricordo a tutti che abbiamo salvato la nostra Fortezza dalle porchette e dalle mortadelle. Perché forse non tutti sanno che questa era destinata a diventare la "Fortezza dei sapori". Oggi è la Fortezza di Theimer e di Riva. E sono orgoglioso di essere stato promotore di questo processo che porta in questo spazio la grande arte contemporanea unendola al valore di uno edificio unico".

Con queste parole il primo cittadino di Arezzo presenta alla sua città la mostra "La Porta dell'Angelo" che fino al 1° ottobre ospiterà 22 sculture e 7 disegni dell'artista bresciano Ugo Riva.

"Siamo orgogliosi di essere riusciti a portare in questo spazio meraviglioso un altro importante autore contemporaneo - spiega ancora Ghinelli - inoltre Riva è già al lavoro per realizzare l'elsa della lancia d'oro della Giostra del Saracino di settembre che, come sappiamo è dedicata a Viviani. Non solo questo grande artista potrà essere ammirato attraverso le sue opere in Fortezza ma, lascerà anche agli aretini un oggetto unico che andrà ad essere conservato all'interno di uno dei quattro quartieri".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Abbiamo salvato la Fortezza da porchette e mortadelle", Ghinelli taglia il nastro de la "Porta dell'angelo" di Riva

ArezzoNotizie è in caricamento