Cultura

A Marciano della Chiana risuonano le corti dell'Umanesimo con Anonima Frottolisti

Il IV Festival di Musica Antica Suoni dalla Torre, nella cornice della Torre medievale di Marciano della Chiana - medievale sebbene dotata di tutti i comfort -, invita gli appassionati dell’Umanesimo italiano a riscoprirne la musica a corte con il...

Anonima-Frottolisti-Festival-delle-Musiche-2015-637x320

Il IV Festival di Musica Antica Suoni dalla Torre, nella cornice della Torre medievale di Marciano della Chiana - medievale sebbene dotata di tutti i comfort -, invita gli appassionati dell'Umanesimo italiano a riscoprirne la musica a corte con il concerto di uno degli ensemble musicali dedicati al genere più influenti del momento, l'Anonima Frottolisti.

L'occasione è il concerto che domenica 2 agosto, alle ore 21:15, chiuderà il festival di musica antica, una delle sezioni del Festival delle Musiche, dopo un'intensa settimana in lui si sono alternate lezioni, conferenze e concerti tutti rigorosamente dedicati all'antichità musicale, riscoprendone la pratica, l'eccellenza e allo stesso tempo la straordinaria modernità.

L'Anonima Frottolisti - Luca Piccioni (liuto e voce), Emiliano Finucci (viola da braccio e voce), Simone Marcelli (organo portativo e voce), Ludovico Mosena (dulciana e flauto), Massimiliano Dragoni (salterio e percussioni) - si esibirà in un concerto dal titolo "? E non è mai né sera né mattina?", quale ideale rappresentazione musicale di un'immaginaria corte dell'Umanesimo italiano. L'esecuzione riguarderà musica proveniente dalle opere a stampa del primissimo Cinquecento e dai manoscritti quattrocenteschi; opere caratterizzate dallo splendido sviluppo della scrittura per liuto e dall'estetica ricercata all'interno delle composizioni polifoniche e contrappuntistiche del tempo. Un'occasione per raccontare il piacere e la ricerca del gusto e dell'intrattenimento a cavallo tra XV e XVI secolo. Ingresso gratuito.

Proseguirà altresì fino a domani la Mostra di liuteria storica e accessori allestita presso la Torre grazie al contributo dei maestri liutai Luca Piccioni, Vincenzo Cipriani e Giovanni Brugnami.

Per ulteriori informazioni sul Festival delle Musiche e sulle sue tre sezioni, Festival Musicale Savinese, Suoni dalla Torre e Tra-dizioni e Contaminazioni: Officine della Cultura, Via Trasimeno, 16 - 52100 Arezzo; Tel. 0575 27961; www.officinedellacultura.org; www.festivaldellemusiche.it. Il Festival delle Musiche è realizzato da Officine della Cultura in collaborazione con MonteServizi srl e Associazione Resonars di Assisi e con il contributo di Banca Popolare di Cortona, Coingas SpA - Estra, Chimet, Sei - Servizi Ecologici Integrati Toscana.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

A Marciano della Chiana risuonano le corti dell'Umanesimo con Anonima Frottolisti

ArezzoNotizie è in caricamento