Grande successo per il concerto di Francesco Granata alla Casa Museo

Grande successo a Casa Museo Ivan Bruschi per la serata dedicata al concerto di Francesco Granata.

Francesco Granata, nato a Milano nel 1998, si è diplomato in pianoforte al Conservatorio “G.Verdi” nel 2016 con il massimo dei voti, la lode e la menzione speciale sotto la guida di Alfonso Chielli.
Si è inoltre perfezionato nell’esecuzione pianistica frequentando numerose Master Class, in Italia e all’estero, frequentando nel 2017 l’Internationale Sommerakademie del Mozarteum di Salisburgo con Andrea Lucchesini, risultando selezionato tra i vincitori del Premio tra gli studenti di tutte le classi e partecipando al Preisträgerkonzert finale nella Großer Saal.
Attualmente frequenta il corso di alto perfezionamento dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma, sotto la guida di Benedetto Lupo.
Nel suo percorso, sin da giovanissimo, ha ottenuto riconoscimenti, risultando primo assoluto in diversi concorsi esecutivi (premio Tavella, Premio Crescendo di Firenze, Concorso Società Umanitaria, Concorso Bramanti) e nell’ottobre 2017 ha vinto, risultando primo classificato, la XXXIV edizione del Premio Venezia.
Sin dall’età di 8 anni ha suonato in pubblico partecipando a diverse rassegne. Da allora si è più volte esibito in recital solistici tenuti in gran parte delle regioni italiane (per conto di Agimus, Gioventù Musicale d’Italia – in quanto vincitore delle audizioni 2013 -, Società Umanitaria, Società del Quartetto) e in Francia (Musee Debussy e festival di Chateauroux).
A soli 12 anni, è stato unico ospite in una puntata della trasmissione “Il pianista” a lui dedicata su Radio Classica e, nello stesso periodo, ha partecipato come ospite nella trasmissione di RAI3 “Il Granconcerto”.
Parallelamente al repertorio solistico, ha avuto diverse esperienze esecutive di musica da camera, suonando in Italia e all’estero (Grecia e Austria) in diverse formazioni di duo sia con fiati che con archi. Con la violinista Margherita Miramonti ha frequentato una Masterclass all’International Music Academy Orpheus di Vienna e suonato per la Società dei Concerti di Milano e per il festival MiTo.
A soli 13 anni ha esordito come solista con l’orchestra suonando il Piano Concerto KV595 di W.A.Mozart con l’orchestra sinfonica del Conservatorio; nel settembre 2014 ha suonato il concerto n.3 op.37di L.van Beethoven con l’orchestra dei Pomeriggi Musicali e ha inoltre registrato lo stesso concerto su DVD presso i Limenmusic studios nella versione per pianoforte e quintetto d’archi di Lachner. Nella stagione 2016/2017, sempre con l’orchestra del Conservatorio, è stato pianoforte solista del triplo concerto op.56 e nel concerto n.4 op.58 per pianoforte e orchestra, entrambi di Beethoven.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm in arrivo: regioni chiuse e nuova divisione per colori. Cosa cambia per la Toscana

  • Toscana ancora in zona gialla? Si decide. Nuovo Dpcm: massimo 2 ospiti non conviventi in casa

  • Saturimetro: come funziona e quali sono i migliori modelli da acquistare on line

  • Banda dell'Audi bianca, è caccia aperta: le segnalazioni e la foto virale che fa sperare nell'arresto. Ma è un'altra operazione

  • Arrivati i nuovi vaccini Covid: ecco chi può accedere e come prenotarsi. Arezzo al top per somministrazioni

  • "Pettorina finta e Glock in mano, così ho capito che non erano carabinieri". Il vocale che svela i trucchi della banda dell'Audi bianca

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento