menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
giostra-anello-2

giostra-anello-2

Anello d'Oro 2017, si scaldano i motori

Si sta delineando la griglia dei partenti per l’Anello d’Oro 2017 il primo, ed atteso, torneo che, ormai da quattro anni, apre la stagione delle gare all’anello in ambito nazionale. Al comitato organizzatore della Scuderia Lady di Arezzo, in...

Si sta delineando la griglia dei partenti per l'Anello d'Oro 2017 il primo, ed atteso, torneo che, ormai da quattro anni, apre la stagione delle gare all'anello in ambito nazionale.

Al comitato organizzatore della Scuderia Lady di Arezzo, in collaborazione con l'Associazione Equestre Vallesina di Maiolati Spontini (An), si sono già iscritti 44 binomi per la gara di sabato 25 febbraio e 36 binomi per la gara di domenica 26 valevole anche come prima tappa del Campionato Giostre Medievali di Moie, provenienti da varie regioni (Toscana, Umbria, Marche, Abruzzo, Emilia - Romagna).

Ricordiamo che la gara del sabato si sviluppa su un percorso ovale, con partenza da fermo da uno stallo aperto posizionato al centro della pista, con il cavaliere che correrà due tornate e tentare di centrare tre anelli del diametro di 5 centimetri (prima tornata) e 4 centimetri (seconda tornata) con una lancia del tipo "faentina".

La domenica si correrà sul classico percorso ad otto con partenza ed arrivo dal rettilineo sotto il palco della giuria e con il cavaliere che dovrà centrare tre anelli (nella prima tornata del diametro di 8 cent. e nella seconda di 6 cent.) posizionati sulla "statua" portanelli nell'intersezione dell'otto utilizzando una lancia del tipo "folignate".

L'Anello d'Oro se lo contenderanno invece 19 binomi: il regolamento prevede che sia fatta la somma dei punti ottenuti nella gara del sabato con quelli della domenica.

Tra i cavalieri iscritti vi sono i più titolati del panorama quintanaro nazionale e questo darà anche l'occasione a molti addetti ai lavori, e responsabili di scuderie di varie città (Ascoli, Foligno, Sulmona, Narni, Faenza ecc.), di aver già cerchiato in rosso nel proprio calendario le due date aretine.

Ma l'Anello d'Oro è anche una occasione per testare nuovi cavalli ed una "vetrina" per i cavalieri del domani che, anche in questa edizione, non mancheranno poiché, ad oggi, sono già 4 i "sedicenni" che scenderanno in pista.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Salute

La Toscana produrrà vaccini anti Covid

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Psicodialogando

    I 4 motivi che spingono una donna verso l'uomo di potere

  • Calcio

    Arezzo-Matelica. Le pagelle di Giorgio Ciofini

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento