Coronavirus, faccia a faccia Ghinelli-Valenti: "Ritorno alla normalità a suon di musica: pensiamo a un evento in piazza"

Dalla classica al rock passando per la musica corale: ecco la proposta del patron di Arezzo Wave da dedicare al personale sanitario che in questi mesi ha lottato contro il coronavirus

Al momento è una proposta, ma le premesse affinché venga realizzata sembrano esserci tutte. Si tratta di un concerto in una piazza cittadina, con due musicisti sul palco e un pubblico dislocato nel rispetto delle regole di distanziamento sociale. Il tutto per ripartire rendendo omaggio al personale sanitario che in queste lunghe settimane di emergenza ha lavorato alacremente affinché tutto andasse per il meglio. Quando? All'inizio della fase 3, ovvero - se tutto va bene - tra circa un mese. 

A lanciare l'idea durante la conferenza stampa del sindaco Alessandro Ghinelli che si è tenuta questa sera, è stato Mauro Valenti, il patron di Arezzo Wave, ospite nello spazio Facebook di comunicazione con i cittadini. 

Nel giorno in cui, per la quarta volta consecutiva, la città non ha registrato contagi, il pensiero di dare vita ad una iniziativa di questo genere ha stuzzicato anche il primo cittadino, che si è detto pronto a organizzarla a quattro mani, a patto però di rispettare le regole previste contro il contagio e di coinvolgere artisti locali. 

"Prima di lanciare questa proposta - racconta Valenti - ne ho parlato anche con il dottor Danilo Tacconi, per capire se era fattibile. Mi sono immaginato piazza San Domenico con un palco e due artisti e di fronte una platea di 160 persone, tutte rigorosamente a due metri di distanza. La data potrebbe essere il 2 giugno o il 21 giugno, quando si celebra la Giornata della musica. Vorrei dedicare questo evento ai medici, agli infermieri e agli operatori che in questi giorni lavorano per noi senza sosta". 

L'idea è nata in seguito alla collaborazione che la Fondazione Arezzo Wave ha intrecciato con il Calcit, per raccogliere fondi nel circuito dei festival europei da donare alla sanità aretina. 

Il sindaco Ghinelli si è dichiarato disponibile a lavorare insieme, nella speranza che Arezzo - città virtuosa visto l'andamento dell'epidemia - per giugno possa davvero proporre una iniziativa musicale all'aperto. 

"Possiamo pensare ad un evento pomeridiano - ha risposto Ghinelli -, proprio in piazza San Domenico. Proponendo alcuni spettacoli: musica classica, polifonia, musica rock, con pochi soggetti che si esibiranno nelle loro performance. Tutto sarà dedicato ai sanitari aretini che hanno reagito a questa emergenza in modo splendido. Mi affido a Valenti per la musica rock, ma gli ricordo che dovremmo puntare sugli artisti locali".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • Coronavirus, i casi in Toscana scendono sotto quota mille. Calano i decessi

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

  • Guida Michelin 2021: Arezzo c'è, con una conferma. L'elenco dei ristoranti stellati in Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento