rotate-mobile
Giovedì, 13 Giugno 2024
Eventi San Giovanni Valdarno

74 musicisti da tutto il mondo per il concorso pianistico internazionale Humberto Quagliata

Terza edizione per il premio organizzato dall’Accademia musicale valdarnese, con il patrocinio del Comune di San Giovanni Valdarno che ha raccolto adesioni non solo da tutta Italia ma anche da Giappone, Serbia, Corea, Macedonia, Cina, Danimarca, Stati Uniti, Germania, Spagna, Svizzera, Austria, Croazia e Svezia. Concerto inaugurale domenica 19 novembre alle 17 alla Pieve di San Giovanni Battista. La finale e la cerimonia di premiazione domenica 26 novembre

Ha spento 18 candeline, quest’anno, il Festival di Musica classica città di San Giovanni Valdarno accogliendo musicisti di fama internazionale cha hanno presentato importanti repertori della letteratura musicale. E, nell’ambito della prestigiosa kermesse, inizierà domenica la terza edizione del concorso pianistico internazionale Humberto Quagliata – città di San Giovanni Valdarno. La competizione, biennale, è dedicata al maestro uruguaiano, generoso amico dell’Accademia Musicale Valdarnese e della città, che ha avuto l’onore di ascoltarlo più volte. Grande artista, si è dedicato con profonda passione alla divulgazione in tutto il mondo della musica contemporanea e con la stessa passione all’insegnamento e alla formazione di generazioni di pianisti.

Il concorso ha raccolto adesioni non solo dall’Italia ma anche da Giappone, Serbia, Corea, Macedonia, Cina, Danimarca, Stati Uniti, Germania, Spagna, Svizzera, Austria, Croazia e Svezia. Sono 74 i talenti che si sfideranno per l’ambito riconoscimento.

Il concerto inaugurale sarà domenica 19 novembre alle 17 alla Pieve di San Giovanni Battista. Si esibiranno il celebre pianista e didatta russo Konstantin Bogino, presidente della giuria, che accompagnerà al pianoforte la moglie Miomira Vitas, soprano conosciuta in un tutto il mondo. Eccellente coppia di artisti e coppia nella vita che ha fatto dell’arte, della musica, della passione, della didattica l’essenza di vita.

“Sono un onore ed un privilegio, per la città di San Giovanni Valdarno, ospitare la terza edizione del Concorso Pianistico Internazionale Humberto Quagliata – commenta il sindaco di San Giovanni Valentina Vadi –  organizzato dalla Accademia Musicale Valdarnese. Per una settimana San Giovanni Valdarno sarà al centro di un evento internazionale, di pregio e di rilievo, nell’ambito della musica classica e in particolare, dell’esecuzione pianistica. Oltre ai nomi internazionali che compongono la giuria del concorso, numerose sono le iscrizioni e le partecipazioni arrivate da tutta Italia e dall’estero, per una competizione che valorizza e premia i giovani talenti pianistici. Humberto Quagliata, pianista di prestigio noto in tutto il mondo, grazie alla amicizia con Andrea Turini è stato più volte ospite nella nostra città a cui era autenticamente affezionato e legato. Per questa Amministrazione Comunale, che fin dal suo insediamento, ha lavorato per elevare la proposta culturale della città e farne un perno ed un punto di riferimento nel Valdarno e nella provincia di Arezzo, il Concorso Pianistico Internazionale Humberto Quagliata costituisce uno dei punti saldi della programmazione. Ringrazio l’Accademia Musicale Valdarnese e il direttore artistico Andrea Turini per aver dato alla nostra città questa straordinaria occasione di crescita e di arricchimento musicale e culturale, oltre che l’opportunità di far conoscere San Giovanni nel mondo, promuovendone la bellezza”.

“Pur essendo solo la terza edizione – aggiungono l’assessore alla cultura Fabio Franchi e il vice sindaco Paola Romei – da subito il Concorso Pianistico Internazionale si è distinto nel novero dei concorsi pianistici per la qualità e l’autorevolezza non solo delle giurie, ma anche dei partecipanti e conseguentemente dei vincitori; per molti aspetti viene già preso come modello fonte di ispirazione anche da parte di concorsi più datati. Per questo, siamo orgogliosi che sede del concorso Humberto Quagliata sia la nostra città e che la sua realizzazione sia merito di una prestigiosa e autorevole associazione che ha sede e opera da oltre cinquanta anni nel nostro comune”.

Il concorso prevede due sezioni: “esecuzione pianistica” in 3 prove per pianisti da 18 a 35 anni e “giovani pianisti” in un’unica prova e suddiviso in 4 categorie per fasce di età. I premi, oltre ad una somma di denaro o borsa di studi, consistono in concerti ed esibizioni in sale prestigiose.

Nel corso della prossima settimana si terranno varie prove fino ad arrivare al concerto finale di domenica 26 novembre e alla cerimonia di premiazione alle 19 alla Pieve di San Giovanni Battista.

La giuria è formata dal presidente Konstantin Bogino e dai musicisti di fama internazionale Alvaro Teixeira Lopes dal Portogallo, Florian Koltun dalla Germania, Katarina Krpan dalla Croazia, Mario Prisuelos dalla Spagna, Mats Widlund dalla Svezia e Xin Wang dalla Cina.

“La terza edizione del Concorso pianistico internazionale Humberto Quagliata Città di San Giovanni Valdarno – dichiara il direttore artistico dell’Accademia musicale valdarnese, Andrea Turini – parte sotto i migliori auspici registrando un’importante adesione da parte di tanti talenti pianistici sia italiani sia provenienti da tanti stati del mondo. Vivremo una settimana intensa e condivideremo la musica, linguaggio universale, che unisce tutti i popoli. Per me è importante inoltre far conoscere il Maestro Humberto Quagliata ai giovani musicisti affinché diventi per loro un esempio da seguire, come lo è stato ed è tuttora per me”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

74 musicisti da tutto il mondo per il concorso pianistico internazionale Humberto Quagliata

ArezzoNotizie è in caricamento