menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Casa, il lockdown non ferma le vendite: trend positivo. Ecco i prezzi quartiere per quartiere

Nel capoluogo aretino il trend è positivo, ma ci sono alcune aree, come ad esempio nel centro storico e nelle frazioni, dove comprare casa appare più conveniente rispetto a qualche mese fa, perché i prezzi sono in calo

Il lockdown non ha fermato il mercato residenziale toscano. E anche ad Arezzo, complice forse la necessità di nuovi spazi emersa durante i mesi di chiusura, la tendenza risulta positiva. E' quanto emerge da un report dell'Ufficio studio del portale immobiliare Idealista. I dati mostrano come a livello regionale si sia verificata unauna crescita dei valori dello 0,7 per cento rispetto a ottobre, arrivando a sfiorare una media 2.230 euro al metro quadro: prezzi invariati rispetto 12 mesi fa, secondo l’Ufficio Studi di idealista.

I mercati provinciali toscani

"La tendenza positiva interessa 5 province toscane su 10" si legge nelle pagine del report. Firenze si aggiudica la performance migliore con un aumento dei valori pari all’1,6%, seguita da Arezzo e Lucca (entrambe 1,3%), Grosseto (1%) e Livorno (0,1%).  Stabile Prato ai valori di ottobre, svalutazioni nelle altre province dallo 0,5% di Siena, all’1,5% di Pistoia passando per Massa-Cassara (-0,6%), Pisa (-1,3%).

Una tendenza positiva, per la provincia, che resta però a macchia di leopardo, con alcunee aree di particolare pregio che vedono invariato se  non aumentato il valore degli immobili e altri in cui c'è un calo. 

L’andamento dei capoluoghi 

Livorno (0,6%), Firenze e Lucca (entrambe dello 0,4%) sono gli unici comuni capoluogo a segnare aumenti. Ribassi in tutti gli altri comuni con variazioni in tutti i casi inferiori all’un per cento che vanno dal -0,1% di Grosseto, al -0,9% di Massa. 

I prezzi confermano Firenze (3.952 euro/m2) regina del mattone toscano, seguita da Siena (2.973 euro/m2), Massa (2.619 euro/m2) e Pisa (2.402 euro/m2). La piazza più economica è Pistoia con i suoi 1.497 euro di media, dietro ad Arezzo (1.556 euro/m2) e a Livorno (1.900 euro/m2).

Quartiere per quartiere i prezzi ad Arezzo

Nel capoluogo aretino il trend è positivo, ma ci sono alcune aree, come ad esempio nel centro storico e nelle frazioni, dove comprare casa appare più conveniente rispetto a qualche mese fa, perché i prezzi sono in calo.  Il prezzo medio nel territorio comunale è di 1386 euro al metro quadrato, in crescita dell'1,5 per cento rispetto al novembre 2019 ma il lieve calo rispetto allo scorso ottobre. La zone dove i prezzi hanno subito un calo maggiore è quella di Giovi, Puglia e La Catona: qui le quotazioni sono scese del 9,1 per cento. Forte calo dei prezzi anche tra Quarata, Indicatore e Frassineto dove rispetto al novembre 2019 la diminuizione è stata del 4,7 per cento. Di contro, l'aumento maggiore si è verificato nella zona Fiorentina e a San Leo, con prezzi in crescita del 3,8 per cento,

Ma quali sono i quartieri più cari? La zona Giotto resta la più esclusiva, con un prezzo di 1915 euro al metro quadrato (e un aumento del 2,9 per cento). Segue il centro storico, con 1799 euro al metro quadrato (nonostante un calo del 2,9 per cento rispetto a 12 mesi prima) e via Fiorentina con 1684 euro,

Ecco la mappa dei prezzi e delle loro variazioni quartiere per quartiere:

Quartiere/Frazione Prezzo al m/q  Var. novembre 2019
Centro 1799 euro -2,9
Battifolle/Chiani/S.Giuliano 1268 euro -8,9
Fiorentina/San Leo 1684 euro +3,8
Giotto/Stadio/Trento Trieste 1915 euro +2,9
Giovi/Puglia/Catona 1394 euro -9,1
Olmo/S.Zeno/S.Firmina 1543 euro +0,9
Quarata/Indicatore/Pratantico 1339 euro -4,7
Rigutino/Frassineto 1210 euro -1,4
Saione/San Donato/Pescaiola 1386 euro +1,5

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Lampi e tuoni, come calcolare la distanza di un temporale

social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento