Vendemmia e raccolta di mele: via a lavori nelle Tenute di Fraternita

Rossi: "Ottima la qualità sia delle uve a bacca bianca sia di quelle rosse. Sono 12 i vitigni presenti nei 45 ettari aziendali"

La prima uva ad essere raccolta è il vitigno Chardonnay che servirà per produrre i vini Lya e Donna Lu’. Prende il via la vendemmia nelle Tenute di Fraternita. Ottima la qualità sia delle uve a bacca bianca sia di quelle rosse. Sono 12 i vitigni presenti nei 45 ettari aziendali riferisce il primo Rettore Pier Luigi Rossi.

"Tutta la superficie vitata è in conversione al biologico e nei prossimi anni tutti i vini saranno biologici. Nonostante un’estate particolarmente calda la produzione 2020 sarà di ottima qualità con un minimo calo delle produzioni. Nonostante un’annata particolare, dovuta al Covid, stiamo portando a termine la produzione 2020 non avendo mai interrotto la nostra attività".

E’ iniziata anche la raccolta delle mele e domani inizia la vendita delle mele presso l'agriturismo La Concezione a Castiglion Fibocchi. 
Le mele raccolte ogni giorno nei frutteti di Fraternita verranno vendute al consumatore ad un prezzo particolarmente interessante.
Tutti i pomeriggi dal lunedì al venerdì dalle 15 alle 18 e il sabato mattina dalle 10 alle 13 sarà possibile acquistare le nuove Mele. Sarà possibile acquistare anche tutti gli altri prodotti di Fraternita.

"Questa attività rappresenta anche un servizio per la popolazione - spiega Pier Luigi Rossi -, permettendo l’acquisto di prodotti di qualità a prezzi vantaggiosi. Inoltre porteremo, come negli scorsi anni, alle mense delle scuole di Arezzo le nostre mele e i succhi di mela. L’Agricoltura di Arezzo non si ferma! "

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Coronavirus, sono 2.207 i nuovi casi in Toscana. 48 i decessi: quattro sono aretini

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Coronavirus: 1.892 nuovi casi e 44 decessi. I dati della Regione Toscana

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento