Ubi Banca sigla una partnership con Finleap Connect: nasce Prestifatto.it

Una piattaforma innovativa per accedere ai finanziamenti attraverso la cessione del quinto con una user experience completamente rinnovata

Prestitalia, la società del gruppo Ubi Banca specializzata nel mercato dei prestiti tramite cessione del quinto e delega di pagamento, ha avviato una partnership con finleap connect, il fornitore di tecnologia e software di finleap che offre l'intera gamma di soluzioni fintech. La collaborazione consentirà di utilizzare “Prestifatto.it”, una piattaforma innovativa per accedere ai finanziamenti attraverso la cessione del quinto con una user experience completamente rinnovata.

Sul sito Prestifatto.it dipendenti pubblici, statali e pensionati possono richiedere il prestito online direttamente da pc, tablet o smartphone. Grazie al simulatore online, i clienti potranno scegliere la rata mensile e la durata del finanziamento ottenendo in pochi secondi un preventivo gratuito e, se interessati, proseguire per richiedere subito il prestito inserendo alcuni dati personali e inviando la scansione di pochi documenti. Le operazioni avviate in digitale potranno, inoltre, essere completate anche in filiale con la consulenza specialistica degli agenti di Prestitalia.

“Il lancio della piattaforma digitale Prestifatto.it – spiega Natascia Noveri, responsabile marketing Ubi Banca – è una tappa strategica nel percorso di trasformazione digitale intrapreso dal Gruppo UBI Banca, per offrire risposte concrete alle esigenze finanziarie della clientela, attraverso un’esperienza d’acquisto comoda, semplice e digitale. Con Prestifatto.it, vogliamo offrire un sostegno concreto alle famiglie italiane anche per affrontare questa fase di ripresa, grazie alla possibilità di ottenere un prestito con la cessione del quinto a condizioni vantaggiose e trasparenti”.

“Grazie alla collaborazione con finleap connect – aggiunge Cesare Colombi, direttore generale di Prestitalia – il canale digitale si affianca al canale fisico in un contesto in cui l’omnicanalità rappresenta una grossa opportunità per raggiungere molteplici risultati: miglioramento della relazione con il cliente, riduzione dei costi, acquisizione di nuovi clienti, retention dei clienti esistenti e, non ultimo, la fidelizzazione della rete di vendita che sarà incaricata di concludere tutti i contratti con clienti che hanno cercato on line il prodotto a loro più adatto ma che richiedono un incontro fisico”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

“In un periodo che non ha precedenti – commenta Marco Berini, Amministratore delegato di finleap connect Italia – le aziende di servizi hanno dovuto reinventarsi per poter rimanere sul mercato. Il mondo digitale è stato protagonista di una grande trasformazione, di cui forse non siamo stati ancora completamente testimoni, e fortunatamente alcune aziende sono riuscite a reagire molto velocemente. In questo contesto, la collaborazione tra UBI e finleap connect ha dato vita in tempi record ad una soluzione semplice, pratica e di grande aiuto alle famiglie italiane. L’aspetto più innovativo, oltre alla velocità di esecuzione, risiede sicuramente nelfatto di essere andati oltre al concetto che un canale digitale viva di vita propria. La rete di agenti di Prestitalia infatti rimane al centro della relazione con i clienti, cogliendo così il potenziale di ogni singolo canale e mettendolo a fattor comune per il miglior servizio al cliente”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento