rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Economia

Turismo, passi avanti nella ripresa. Confartigianto: "Riaprono i corridoi turistici verso le mete internazionali"

Confartigianato: "Sono stati riaperti i corridoi turistici per il Mar Rosso, per le Seychelles, per le Maldive e per Santo Domingo, mentre pare che siano imminenti quelli per Zanzibar e il Kenya"

Un passo dopo l'altro verso la ripresa per il settore del turismo dopo lo tsunami del Covid 19, ma c'è ancora bisogno di attenzione e di qualche intervento che denoti la vicinanza da parte delle istituzioni.

Si può riassumere in questo modo il pensiero di Patrizio Ceccherini, titolare dell'Agenzia di Viaggio Monsoglio di Arezzo, portavoce delle agenzie di viaggio di Confartigianato che si esprime per le imprese del settore.

"Confartigianato – spiega Ceccherini- si fa promotrice di un intervento a largo raggio per il settore del Turismo e chiede qualche segnale di attenzione da parte delle Istituzioni, particolarmente per quanto concerne le agenzie di viaggio. E' vero – prosegue- che in estate abbiamo avuto una ripartenza, ma è anche vero che eravamo stati penalizzati per troppo tempo in precedenza. Crediamo che qualche intervento da parte delle istituzioni, in particolare da parte di quelle più vicine, come il Comune, potrebbe rappresentare un segnale di vicinanza per il settore, con l'augurio, da parte di tutti, che sia per l'ultima volta, visto che alcuni corridoi turistici sono stati riaperti e altri pare siano imminenti."

Ceccherini si riferisce ai viaggi internazionali che sono tornati possibili grazie ai corridoi turistici per alcune delle mete più popolari.

"Si – conferma il portavoce delle agenzie di viaggio di Confartigianato – sono stati riaperti i corridoi turistici per il Mar Rosso, per le Seychelles, per le Maldive e per Santo Domingo, mentre pare che siano imminenti quelli per Zanzibar e il Kenya. Questo significa che, almeno in parte, il turismo verso le mete internazionali può ripartire, con il rispetto delle regole, che tutti i tour operator sono attrezzati per seguire, con l'effettuazione di tamponi prima della partenza, ma senza più necessità di quarantene al ritorno. Insomma – prosegue – non siamo ancora tornati alla normalità, ma non avere più obbligo di quarantene al ritorno mi pare un fatto importante."

Dunque un messaggio volto a tranquillizzare anche chi vorrebbe finalmente ripartire per una vacanza all'estero.

"Certamente – conclude Ceccherini – e voglio anche ricordare che il primo di questi corridoi turistici, quello verso le Canarie, è stato aperto nel marzo scorso, ed eravamo in una situazione ben diversa e molto peggiore per quanto riguarda la pandemia a livello mondiale."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, passi avanti nella ripresa. Confartigianto: "Riaprono i corridoi turistici verso le mete internazionali"

ArezzoNotizie è in caricamento