Economia

Turismo, il 2018 parte bene: +3% di presenze ad Arezzo. Esordio tassa di soggiorno: 24mila euro dagli alberghi

La tassa di soggiorno, destinata ad alimentare la fondazione cultura del Comune, è scattata ufficialmente dal 1° gennaio anche ad Arezzo: imposta da 1 a 3 euro a pernottamento, ma la maggior parte degli importi sono da 1,50 euro. E ci sono i primi...

turisti (11)

La tassa di soggiorno, destinata ad alimentare la fondazione cultura del Comune, è scattata ufficialmente dal 1° gennaio anche ad Arezzo: imposta da 1 a 3 euro a pernottamento, ma la maggior parte degli importi sono da 1,50 euro. E ci sono i primi, parziali, dati sulle presenze di gennaio che possono dare un'idea del gettito ottenuto. Con la consapevolezza che il primo mese dell'anno rappresenta sempre un periodo di magra per il turismo aretino.

I dati li fornisce Laura Lodone di Ascom Arezzo e sono riferiti alle strutture alberghiere. A questi, vanno aggiunti i dati sulle altre strutture ricettive, la cui comunicazione non necessariamente avviene mensilmente, ma spesso ogni quadrimestre. Ulteriore precisazione: non si tiene conto dei contratti di locazione turistica (per i quali è previsto il pagamento della tassa di soggiorno, ma queste strutture non hanno l'obbligo statistico).

C'è un grande problema - dice Laura Lodone - nel riuscire a conteggiare con esattezza le presenze turistiche del territorio provinciale. Ed è relativo a tutte le strutture che fanno resistenza a usare strumenti informatici e si sottraggono all'obbligo statistico, pur dovendo pagare la tassa di soggiorno. Tra l'altro fanno male a loro stessi, perché il flusso turistico ad Arezzo - in questo modo - è gravemente sottostimato.

Ed ecco i dati di gennaio:

Nel 2018 - continua Lodone - le presenze sono state del 3,11% superiori al 2017, con un indice di occupazione del 41,87%. La tariffa media è di 65,31 euro, con un incremento di 2,87 euro a presenza. L'indice di occupazione doppia è di 1,46. A spanne si possono ipotizzare circa 16mila presenze. Senza contare i 209 contratti di locazione turistica, la cui durata, però, non è conosciuta. Insomma, dati ancora parziali.

E il gettito certo, per un mese "difficile", è di circa 24mila euro (16mila presenze per 1,50 euro di tassa di soggiorno media). Resta da capire, inoltre, a che punto è la "conversione" degli operatori turistici alla tecnologica: finora il tasso di evasione dell'obbligo statistico è stato piuttosto alto, 60-70% la stima.

@MattiaCialini

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, il 2018 parte bene: +3% di presenze ad Arezzo. Esordio tassa di soggiorno: 24mila euro dagli alberghi

ArezzoNotizie è in caricamento