Economia

Sei Toscana, attesa per l'incontro di oggi con i sindacati

Ottanta persone in meno al lavoro nella provincia di Arezzo per occuparsi della raccolta dei rifiuti. Sono tutti operatori con contratto interinale che lavorano per Sei Toscana e che hanno visto scadere, o vedranno scadere a breve, il loro...

Servizio Sei Toscana2

Ottanta persone in meno al lavoro nella provincia di Arezzo per occuparsi della raccolta dei rifiuti. Sono tutti operatori con contratto interinale che lavorano per Sei Toscana e che hanno visto scadere, o vedranno scadere a breve, il loro contratto e non sanno se verrà loro rinnovato.

"Sei Toscana - si legge in una nota - tiene a precisare che la società ha già avviato da alcune settimane un percorso continuo per individuare, assieme alle organizzazioni sindacali, le soluzioni ai potenziali effetti che il Decreto Dignità produce sul lavoro somministrato e temporaneo, ovvero il lavoro cui l'azienda ricorre per garantire in particolare la stagionalità di alcuni servizi".

Il rischio di rimanere senza lavoro è addebitato dall'azienda, già reduce da un pesante disavanzo di bilancio, alle insicurezze causate dal decreto dignità. Entrato in vigore il 14 luglio adesso attende l'approvazione del Senato per diventare legge. E' una questione ormai di giorni se non di ore.

Della vicenda si sta occupando anche il mondo politico:

In commissione bilancio ed in aula - afferma Felice Maurizio D'Ettore deputato di Forza Italia -avevo, garbatamente, provato a segnalare la questione su proroghe e rinnovi dei contratti a tempo determinato, ed il caos che si creerà. Non basterà la circolare esplicativa, che non avrà rilevanza esterna.

Sarà necessaria una norma di legge ad hoc sui tempi e l'applicazione del cosiddetto Dl dignità ai contratti in corso soggetti a rinnovo o proroga.

C'è attesa intanto per l'incontro previsto per questa mattina a Siena tra azienda e sindacati:

L'obiettivo - prosegue Sei Toscana - è quello, da un lato, di organizzare e gestire le attività ed i servizi per prevenire e contenere al minimo i disagi e garantire a tutto il territorio, alle amministrazioni e ai cittadini la qualità attesa nel periodo di maggiore affluenza turistica, dall'altro di acquisire tutti gli aggiornamenti e gli elementi di maggior chiarezza relativamente ai lavori della Camera ancora in corso.

L'attenzione pertanto è massima, così come lo scambio continuo con tutti gli interlocutori coinvolti, prime fra tutte le Organizzazioni Sindacali, gli stessi lavoratori e coordinatori dei servizi, i referenti istituzionali sul territorio tra cui ATO Toscana Sud.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sei Toscana, attesa per l'incontro di oggi con i sindacati

ArezzoNotizie è in caricamento