Martedì, 21 Settembre 2021
Economia

Torna la Biennale europea d'arte fabbrile a Stia

Sarà inaugurata a Stia giovedì 31 agosto la XXII edizione della Biennale Europea d’Arte Fabbrile, rassegna dell’artigianato del ferro battuto, organizzata dal Comune di Pratovecchio Stia e dall’Associazione Autonoma per la Biennale d’Arte Fabbrile...

biennale europea arte fabbrile (3)

Sarà inaugurata a Stia giovedì 31 agosto la XXII edizione della Biennale Europea d'Arte Fabbrile, rassegna dell'artigianato del ferro battuto, organizzata dal Comune di Pratovecchio Stia e dall'Associazione Autonoma per la Biennale d'Arte Fabbrile.

Alla cerimonia di inaugurazione (ore 10.30 piazza Tanucci) interverranno la Sen. Donella Mattesini, l'On. Marco Donati, l'Assessore della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli ed il Presidente del Parco Nazionale delle Foreste Casentinesi Luca Santini. A fare gli onori di casa il Sindaco di Pratovecchio Stia Nicolò Caleri e la Presidente del comitato organizzatore Maria Gemma Bendoni.

Con oltre 40 espositori e oltre 200 fabbri, la manifestazione si conferma il più importante appuntamento del settore a livello europeo, offrendo uno straordinario momento di confronto ad artigiani di tutto il mondo che continuano a mantenere salda la tradizione del ferro battuto.

Quattro giorni tra artigianato, arte e design per offrire ad un pubblico sempre più numeroso e qualificato una panoramica ampia e variegata della produzione fabbrile, tra tradizione ed innovazione.

Giunta alla XXII edizione, la Biennale è stata capace, in oltre 40 anni di storia, di rinnovarsi e soprattutto di affacciarsi sul panorama europeo con competenza, originalità ed eleganza, offrendo sempre novità e momenti spettacolari. Dal Concorso Internazionale di Disegno al Campionato del Mondo di Forgiatura, dal 1° Concorso Internazionale di Scultura, novità dell'edizione 2017, fino alla mostra allestita all'interno dello Storico Lanificio di Stia.

Una manifestazione che negli ultimi anni ha allargato il proprio orizzonte temporale ben oltre la durata dell'evento espositivo e della sua periodicità biennale, operando con attività di formazione costante durante tutto l'anno. A tale riguardo la Biennale partecipa al progetto Erasmus + finalizzato alla creazione dell'European Iron Academy (EIA), agenzia europea che si occuperà di definire e formare le competenze professionali nel settore della lavorazione dei metalli.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Torna la Biennale europea d'arte fabbrile a Stia

ArezzoNotizie è in caricamento