Martedì, 22 Giugno 2021
Economia

Pubblicità, rincari sull'imposta comunale. Le tariffe 2019: cartelloni, manifesti, insegne luminose

La delibera del Comune di Arezzo anche per i diritti di affissione

Ritocchi sull’imposta comunale delle pubblicità, in particolare per quelle che superano il metro quadrato di estensione.

E’ quanto deliberato dalla giunta comunale di Arezzo che ha rideterminato le tariffe per i cosiddetti Icp e Dpa (imposta comunale sulla pubblicità e i diritti di pubblica affissione). Il rincaro è dovuto, si legge nella delibera, per “consentire l'invarianza complessiva del gettito dell'imposta in conformità con le previsioni del bilancio di previsione per l'anno 2019”.

Insomma, per non incamerare meno introiti si è “ritenuto di dover determinare le tariffe dell'imposta comunale sulla pubblicità e del diritto sulle pubbliche affissioni per l'annualità di imposta 2019 applicando un incremento del 30% delle tariffe base di cui al D. Lgs. n. 507/1993 per le superfici superiori al metro quadrato avvalendosi della facoltà introdotta nell'ordinamento dal citato comma 919 art. 1 L. 145/2018”.

In precedenza (come determinato dal ‘98) il Comune aveva deciso di maggiorare del 20% le tariffe base.

Le tariffe

Nelle tabelle sottostanti, i costi sono annui per metro quadrato.

tariffa-pubblicità-1-2

Per periodi non superiori a tre mesi si applica, per ogni mese o frazione, la tariffa pari a  1/10 di quella prevista annualmente

tariffa-pubblicità-2-2

Per le pubblicità effettuate con veicoli e motoveicoli la tariffa annua è di 24,79 euro

tariffa-pubblicità-3-2

tariffa-pubblicità-4-2

tabella-5-2

Le altre pubblicità

Pubblicità con aeromobili: tariffa per ogni giorno o frazione 74,37 euro

Pubblicità con palloni frenati: tariffa per ogni giorno o frazione 37,18 euro

Pubblicità mediante distribuzione di materiale pubblicitario, oppure persone circolanti con cartelli o altro: tariffa per ciascuna persona per ogni giorno o frazione 3,1 euro

Pubblicità sonora a mezzo di apparecchi amplificatori: tariffa per ciascun punto di pubblicità per ogni giorno o frazione 9,3 euro

Diritti di pubblica affissione

tariffa-pubblicità-6-2

Sottolinea infine la delibera:

Per le affissioni richieste per il giorno in cui è stato consegnato il materiale da affiggere od entro i due giorni successivi, se trattasi di affissioni di contenuto commerciale, ovvero  per  le  ore notturne  dalle  20 alle  7  o  nei  giorni  festivi,  è  dovuta  una  maggiorazione  del  10% del diritto con un minimo di € 25,82. - Per ogni commissione inferiore a cinquanta fogli il diritto è maggiorato del 50 per cento; -  Per  i  manifesti  costituiti  da  otto  fino  a  dodici  fogli  il  diritto  è  maggiorato  del  50  per cento; per quelli costituiti da più di dodici fogli è maggiorato del 100 per cento; -  Qualora  il  committente  richieda  espressamente  che  l'affissione  venga  eseguita  in determinati  spazi  da  lui  prescelti  è  dovuta  una  maggiorazione  del  100  per  cento  del diritto. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pubblicità, rincari sull'imposta comunale. Le tariffe 2019: cartelloni, manifesti, insegne luminose

ArezzoNotizie è in caricamento