Tari, Arezzo 32esima in Italia: 325 euro a famiglia. Dal 2010 aumento del 25 per cento

Più salata che a Firenze ma meno che a Grosseto: la Tari ad Arezzo è una via di mezzo. Magra consolazione per le tasche degli aretini che si sono trovati a fare i conti con la scadenza lo scorso 30 luglio: non sono stati i più vessati, certo, ma...

panorama-2

Più salata che a Firenze ma meno che a Grosseto: la Tari ad Arezzo è una via di mezzo. Magra consolazione per le tasche degli aretini che si sono trovati a fare i conti con la scadenza lo scorso 30 luglio: non sono stati i più vessati, certo, ma l'ammontare della tariffa resta comunque notevole. Tanto che la città si piazza al 32esimo posto in Italia nella classifica stilata e pubblicata dal Sole 24 Ore.

La graduatoria, che vede svettare Cagliari (con 497 euro) e chiudere la coda Isernia ("solo" 155 euro), è stata stilata dal Creef di Federconsumatori. Il costo è stato calcolato prendendo come "campione" una famiglia di tre persone che vive in un appartamento di 100 metri quadrati. La spesa media a livello nazionale si attesta sui 287 euro: per gli aretini però sale a 325, con un aumento rispetto al 2010 del 25 per cento. Un impatto sui bilanci familiari che è andato via via crescendo, e che oggi si fa sentire.

Nel resto della Toscana le cose non vanno molto meglio: a Grosseto la "famiglia tipo" paga 414 euro, a Pisa 407, a Carrara 393, a Massa 352 e a Livorno, che segue a ruota, 351. Poi nella ipotetica classifica regionale c'è Arezzo, con i suoi 325 euro. Seguono Prato (302 euro), Pistoia (282 euro) , Lucca (280 euro) Siena (253 euro) e Firenze (228 euro). Proprio nel capoluogo di regione non solo la cifra è la più bassa, ma è addirittura sotto la media nazionale.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'aumento verificatosi ad Arezzo nell'ultimo quinquennio è in linea con quanto si è verificato nel resto d'Italia, dove si parla di una media nazionale del 21,5 per cento. A Firenze la crescita è stata del 31 per cento, a Pisa addirittura del 60 per cento. Tanto, ma niente a confronto dell'aumento record di Reggio Calabria, che ha rilevato dal 2010 un aumento del 148 per cento.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento