Spiraglio per la fine della consegna a giorni alterni. E Poste Italiane assume portalettere ad Arezzo

Che si possa aprire uno spiraglio per la fine della consegna della posta a giorni alterni? E' più di una speranza in provincia, almeno per quanto riguarda il capoluogo, che presenta la situazione più critica. Dopo il mese di settembre, quando è...

postino-poste-italiane

Che si possa aprire uno spiraglio per la fine della consegna della posta a giorni alterni? E' più di una speranza in provincia, almeno per quanto riguarda il capoluogo, che presenta la situazione più critica.

Dopo il mese di settembre, quando è previsto il rinnovo contrattuale dei dipendenti di Poste Italiane, l'azienda potrebbe sedersi al tavolo delle trattative con i sindacati. "Auspichiamo il superamento di questa tipologia di recapito che si sta rivelando dannosa, in particolar modo per la città di Arezzo", spiega Daniele Mugnai della Slp Cisl. La carenza di personale è l'imputato principe, come puntualizzato dalla Cisl ad inizio mese.

Qui da noi la consegna a giorni alterni è un fallimento totale. Stessa situazione alla sportelleria, insufficiente a garantire i servizi ai cittadini, soprattutto in questo periodo. Ed aggiungo che negli ultimi tre anni qui in provincia di Arezzo sono usciti più di 70 colleghi mentre quelli sportellizzati sono stati 26.

E non sembra in grado di far fronte all'emergenza il piano di assunzioni pluriennale varato nel 2015 dalle Poste (e valido sino al 2020) che vede entro la fine di agosto un'altra tappa importante. Poste Italiane, infatti, assume portalettere e alcune posizioni sono aperte anche ad Arezzo.

I contratti sono a tempo determinato, le province coinvolte in tutta Italia numerose, la scadenza per presentare le domande è fissata per il 28 agosto.

Difficile stabilire quanti nuovi ingressi ci saranno nell'Aretino - aggiunge Mugnai -, chi riesce a superare le prove proposte, dopo un'iniziale selezione dei curriculum attraverso internet, entra a far parte dell'azienda con un contratto a tempo da 3 a 5 mesi, prolungabile. Al momento i Ctd (contratti a tempo determinato) sono 31 in provincia, 11 in città e 20 fuori.

Ma per superare l'attuale situazione di difficoltà non basta.

Ci sono dipendenti che vanno in pensione, contratti che poi non vengono rinnovati, neo assunti che rinunciano per le ragioni più varie. Serve più personale. In queste condizioni, per esempio, il recapito ad Arezzo è ingestibile. Speriamo di superare queste difficoltà, una volta rinnovato il contratto. E auspichiamo, come sindacato - chiude Mugnai -, in un nuovo piano di assunzioni, magari attraverso una graduatoria con regole certe, che coinvolga chi ha già avuto esperienze con Poste Italiane.

LE REGOLE PER LE ASSUNZIONI

Di seguito le indicazioni tratte dal sito di Poste Italiane per presentare le domande (qui il link per la candidatura) per la posizione di portalettere a tempo determinato in provincia di Arezzo. Scadenza il 28 agosto. Il compenso si attesta attorno ai 1.100-1.200 euro al mese.

Requisiti

Diploma di scuola media superiore con votazione minima 70/100 o diploma di laurea, anche triennale, con votazione minima 102/110;

Non saranno prese in considerazione candidature prive del voto del titolo di studio Patente di guida in corso di validità per la guida del motomezzo aziendale; per la sola provincia di Bolzano è necessario essere in possesso del patentino del bilinguismo; idoneità generica al lavoro che, in caso di assunzione, dovrà essere documentata dal certificato medico rilasciato dalla USL/ASL di appartenenza o dal proprio medico curante (con indicazione sullo stesso certificato del numero di registrazione del medico presso la propria USL/ASL di appartenenza).

Conoscenze professionali

Non sono richieste conoscenze specialistiche Tipologia contratto:

Contratto a Tempo Determinato a decorrere da settembre 2017, in relazione alle specifiche esigenze aziendali sia in termini numerici che di durata.

Sede di Lavoro:

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
La Regione/Le Province di assegnazione saranno individuate nell’ambito delle Aree Territoriali suindicate, in base alle esigenze aziendali. Potrai indicare una sola area territoriale di preferenza Potrai essere coinvolto nel processo di selezione solo se in possesso dei requisiti richiesti ed in relazione alle specifiche esigenze aziendali. L’avvio dell’iter di selezione viene anticipato da una telefonata delle Risorse Umane Territoriali di Poste italiane alla quale fa seguito una mail all’indirizzo di posta elettronica che indicherai in fase di adesione al presente annuncio, verificando anche la cartella spam dove in alcuni casi, legati alle impostazioni di sicurezza della posta elettronica, la mail potrebbe essere reindirizzata. L’e-mail sarà spedita dalla Società Giunti OS “info.internet-test@giuntios.it” incaricata da Poste Italiane per la somministrazione del test di selezione – e conterrà l’indirizzo internet a cui collegarsi per effettuare il test e tutte le spiegazioni necessarie per il suo svolgimento Coloro che supereranno la prima fase di selezione (test attitudinale on line), potranno essere contattati da personale di Poste Italiane per il completamento della seconda fase del processo di selezione che prevede: la verifica in aula del test già svolto a casa, un colloquio e la prova d’idoneità alla guida del motomezzo che sarà effettuata su un motomezzo 125 cc a pieno carico di posta ed il cui superamento è condizione essenziale senza la quale non potrà aver luogo l’assunzione. Ricordiamo che sarà necessario presentare idonea documentazione che attesta il titolo di studio e la votazione conseguita nel momento della prima convocazione presso la sede di Poste Italiane. Eventuali richieste di chiarimenti sulla selezione non dovranno essere inviati alla Società Giunti OS ma esclusivamente all’indirizzo evidenziato nel testo della mail.

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • E' ballottaggio. Sondaggi, conferme e rimonte: la cronaca della giornata

  • Regionali, euforia nel centrosinistra. Giani: "Dedico la vittoria a mia moglie". Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Elezioni regionali 2020: i risultati di Arezzo. Susanna Ceccardi la più votata del comune

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento