Semirimorchi e gpl: le novità del Gruppo Menci alla fiera SoluTrans di Lione

La fiera internazionale del trasporto stradale vedrà per protagonista l’azienda di Castiglion Fiorentino

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di ArezzoNotizie

Nuovi mezzi e nuovi progetti: il Gruppo Menci parte alla volta della Francia per partecipare al SoluTrans di Lione, la fiera internazionale per professionisti del trasporto stradale. Il colosso di Castiglion Fiorentino ha vissuto un 2019 di grande fermento che, tra il lancio di modelli di semirimorchi all’avanguardia e un’espansione dell’attività in ulteriori settori, volge alla conclusione con la presenza all’importante mostra transalpina in programma da martedì 19 a sabato 23 novembre.

La partecipazione di Menci al SoluTrans è motivata dalla recente crescita vissuta dal gruppo nel mercato francese, con un consolidamento tra le realtà di riferimento nel settore del trasporto su strada testimoniato dall’aumento di vendite e di fatturati registrati nell’ultimo anno. La fiera rappresenterà l’occasione per presentare l’innovativa gamma “extralight” di veicoli cava-cantiere, gran volume e piano mobile che, frutto degli investimenti in ricerca e sviluppo, è espressione di tecnologie di ultima generazione e permette all’azienda di poter rispondere a diversificate esigenze di trasporto. Le maggiori novità riguardano la leggerezza, con lo studio di telai e di casse caratterizzati da una diminuzione della tara ma capaci comunque di garantire resistenza e affidabilità, oltre ad una parallela riduzione dei consumi e ad un minor impatto ambientale.

«Nel corso del 2019 - commenta Andrea Menci, responsabile vendite ed export, - abbiamo aumentato la leggerezza dei nostri semirimorchi, effettuato un restyling per incrementarne l’efficienza e automatizzato nuove funzioni, pensando anche alla sicurezza, alla qualità del trasporto, alla comodità e alla facilità di utilizzo di chi tutti i giorni si affida ad un mezzo del Gruppo Menci».

In contemporanea, SoluTrans permetterà anche di raccontare le finalità e gli sviluppi della recente acquisizione da parte di Menci della Acerbi che, nata nel 1962 e con sede a Castelnuovo Scrivia (Al), è uno storico marchio italiano nella produzione di cisterne per Gpl e carburanti, con il gruppo castiglionese che ha così potuto ampliare la propria attività anche in questo settore. La fiera di Lione sarà una vetrina per presentare una cisterna di Acerbi per il trasporto di gas che rappresenterà la prima espressione di una sinergia che ha ulteriormente consolidato il Gruppo Menci come il maggiore in Italia per i trasporti su strada, varcando la soglia dei 350 dipendenti e dei 2.700 veicoli prodotti ogni anno.

«Il SoluTrans è una vetrina internazionale particolarmente importante per il nostro settore - continua Menci. - Vi facciamo ritorno dopo qualche anno perché Acerbi è molto forte nel mercato francese e perché abbiamo registrato una significativa crescita in questo Paese, dunque sarà un’occasione per confrontarci con i tanti operatori e trasportatori presenti, per presentare le nostre novità e per raccontare gli sviluppi del nostro gruppo».

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento