Seco, fatturato a +22% rispetto al 2018. Al via le procedure per la quotazione in Borsa

Dal primo pc con schermo touch alle mire di sviluppo sempre più internazionali. Seco, che ha il suo quartiere generale ad Arezzo, è una delle eccellenze italiane del settore hi-tech

La sede Seco ad Arezzo

La nuova sede per i 40 anni di vita aziendale, continue innovazioni tecnologiche anche rivolte al sistema sanitario impegnato nella lotta al Covid-19 e adesso l'inizio del cammino per la quotazione in Borsa. Seco Spa, fondata ad Arezzo nel 1979 da Daniele Conti e Luciano Secciani, è pronta al grande passo e ha già individuato l'advisor e l'istituto bancario che seguirà l'operazione.

La notizia è stata svelata nei giorni scorsi, in concomitanza con l'assemblea dei soci che ha approvato il bilancio 2019 dell'azienda leader nel settore dell’alta tecnologia per la miniaturizzazione di computer e per le soluzioni software IoT (Internet of Things), partecipata da Fondo Italiano Tecnologia e Crescita gestito a sua volta dal Fondo Italiano d'Investimento Sgr. E' stato il consiglio di amministrazione a deliberare il progetto di quotazione della società sul segmento Star di Borsa Italiana e ha conferito gli incarichi nominando Value Track di Marco Greco come advisor finanziario e Goldman Sachs e Mediobanca come joint global coordinator, con Mediobanca agirà anche in qualità di sponsor. La "squadra tecnica" scelta da Seco per portare avanti l'operazione di quotazione, si comporrà inoltre del supporto legale degli studi Gatti Pavesi Bianchi e White & Case, mentre Community Group di Auro Palomba sarà advisor per la comunicazione. Deloitte seguirà gli aspetti relativi alla revisione contabile, Kpmg supporterà la società per gli aspetti relativi al business plan.

“E' un momento importante nella storia di Seco - ha commentato Massimo Mauri amministratore delegato - l’azienda italiana che nel 1999 presentava il primo pc integrato a uno schermo touch oggi decide di avviare il processo per la quotazione in Borsa, che prevediamo possa realizzarsi nel 2021. Seco è leader tecnologico al livello mondiale – ha proseguito l’Ad - negli ultimi tre anni abbiamo realizzato oltre 15 milioni di investimenti in ricerca e sviluppo e grazie al supporto del Fondo Italiano, avviato un percorso di crescita e di acquisizioni strategiche. Attraverso la quotazione vogliamo raccogliere le risorse finanziare per accelerare ulteriormente la crescita e rafforzare la nostra presenza internazionale. Seco rappresenta un'eccellenza italiana con una storia di successo di oltre quarant’anni nei quali abbiamo costruito solide relazioni di lungo termine con importanti clienti, leader mondiali nei rispettivi settori."

Il bilancio 2019

L’assemblea dei soci di Seco ha approvato il bilancio al 31 dicembre 2019. Nei dodici mesi il fatturato consolidato è stato pari a 66,5 milioni di euro, con un incremento del 22% rispetto al 2018, confermando così il trend di crescita iniziato negli anni precedenti. La marginalità è cresciuta, grazie al focus su prodotti a maggior valore aggiunto, in maniera più che proporzionale, con un Ebitda pari a 11,5 milioni di euro in crescita del 28% sul 2018 e con un'incidenza sui ricavi in miglioramento dal 16,5% del 2018 al 17,3% del 2019. Le prospettive per il 2020 nonostante l’emergenza Covid-19, restano molto positive.

 “Siamo soddisfatti dei risultati ottenuti nel 2019, anche il primo trimestre 2020, pur in questa fase di emergenza, registra un trend di crescita dei ricavi e della marginalità significativo ed in linea con le nostre aspettative" ha chiarito Massimo Mauri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Seco, ha recentemente presentato sul mercato Biorespira un dispositivo innovativo specifico per pazienti Covid e con patologie respiratorie. Si tratta di un ventilatore polmonare portatile non invasivo realizzato in partnership con Ibd, industria innovativa italiana attiva nel settore biomedicale e la cui produzione verrà avviata non appena saranno rilasciate le necessarie certificazioni.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • LIVE | Elezioni, prima proiezione Toscana: Giani 46,5% e Ceccardi 42,3%. Exit Poll Tg1: Ghinelli tra il 46,5 e il 50,5%

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento