Economia

Scattano i saldi al Valdichiana Village. "Boom di pigiami, tute e leggings", così cambiano le vendite in pandemia

La conferma che l’emergenza sanitaria incide sulla propensione all’acquisto, modificando i must have di questa stagione, arriva da Marco Cavallini, retail manager della Land of Fashion toscana

Da lunedì 1 febbraio il Valdichiana Village è pronto ad accogliere i suoi visitatori con i saldi di fine stagione, "che restano il momento ideale per acquisti low cost", spiega una nota. "Come confermato da tutti gli indicatori, stavolta come non mai i saldi saranno all’insegna dello spendere meglio ed in maniera mirata. Poter accedere a capi di qualità a prezzi outlet ulteriormente scontati costituisce da sempre un elemento di forte attrazione per il pubblico del Valdichiana Village".

La struttura all’aperto è dotata “di tutti gli accorgimenti sanitari e di distanziamento, che rendono sicura e protetta la permanenza”, precisa il center manager Riccardo Lucchetti. “I nostri 130 punti vendita garantiscono uno shopping intelligente, conveniente, pieno di novità e un’offerta flessibile, capace di intercettare mutati trend ed esigenze imposte dalla particolarità del momento”.

La conferma che l’emergenza sanitaria incide sulla propensione all’acquisto, modificando i must have di questa stagione, arriva da Marco Cavallini, retail manager della Land of Fashion toscana: “Le tendenze di acquisto ed i comportamenti di consumo riflettono sempre l’evoluzione della società e questa tornata di saldi invernali non fa eccezione”. In pratica, l’esplosione dello smart working e della didattica digitale, la nuova esperienza del “tutti in casa”, stanno modificando il mix degli acquisti, determinando una crescita di alcune specifiche categorie merceologiche: “dal comparto dei prodotti e dei beni per la casa allo sleepwear (come i piagiami), fino all’abbigliamento casual, scelta obbligata per gli incontri di lavoro fatti da un ambiente domestico. Un ruolo rilevante in questo senso - rileva Cavallini - lo gioca la necessità di trovare tra le mura di casa una risposta a bisogni solitamente soddisfatti fuori casa, da cui la rinnovata importanza riconosciuta alla salute, all''attività motoria e alla ricerca del benessere psico-fisico, con crescita dei volumi di acquisto di homewear, capi easywear, tute, leggins e prodotti per il fitness”.

Ad incidere anche i sistemi dpi, che stanno costringendo il mondo del beauty ad una rivoluzione copernicana per rispondere alle nuove esigenze dei clienti: “l'uso delle mascherine fa crescere  infatti le vendite di prodotti dedicati "allo sguardo", occhi e sopracciglia e di cosmetici no transfer per un make up perfetto in ogni occasione”.

Tra tanti segnali di cambiamento, il direttore Lucchetti intravede importanti certezze: “La nostra proprietà ha continuato ad investire sulla struttura del Valdichiana Village anche in questo periodo difficile, così da rendere l’esperienza di visita più accogliente e la permanenza dei nostri ospiti sempre più piacevole. Nelle scorse settimane sono stati infatti realizzati nuovi spazi relax immersi nel verde, con l’aggiunta di nuove aiuole fiorite e camminamenti, dove sarà possibile prendersi una pausa dagli acquisti dei saldi. Inoltre, poter finalmente toccare con mano ciò che si è solo avvistato sul web nelle lunghe settimane di limitazione agli spostamenti, poter trovare e provare tanti articoli di qualità per tutta la famiglia a prezzi outlet ulteriormente scontati, risultano, in questa fase particolare, elementi che ci riportano ad una rinnovata normalità”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scattano i saldi al Valdichiana Village. "Boom di pigiami, tute e leggings", così cambiano le vendite in pandemia

ArezzoNotizie è in caricamento