menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sagre e circoli, stop a compleanni e comunioni. L'esempio di un Comune e l'affondo di Confesercenti

Il presidente dell'associazione di categoria Mario Chjeccaglini elogia il sindaco di Castiglion Fiorentino sulla stretta per quanto riguarda gli eventi nei circoli

Confesercenti torna sul tema delle sagre selvagge e della ristorazione parallela in Valdichiana.

Ha ragione il sindaco di Castiglion Fiorentino Mario Agnelli - commenta il direttore di Confesercenti Mario Checcaglini - che ha annunciato tramite un post su facebook la volontà di far rispettare puntualmente il regolamento sulle attività improprie dei circoli che spesso non viene rispettato da chi svolge attività improprie.

Il post del sindaco di Castiglion Fiorentino

Dopo i regolamenti e la calendarizzazione dei vari eventi nei circoli (che vanno comunicati entro il 31 ottobre) serve un altro giro di vite. Stop ad eventi - scrive il sindaco castiglionese Mario Agnelli - non coerenti con le attività sociali di un circolo ricreativo come compleanni, comunioni e cresime e chi più ne ha ne metta, organizzati più per "clienti" chc per soci effettivi. Sì, invece alle misure che vanno nella direzione della tutela dell'ambiente e del decoro con raccolta differenziata di materiali "usa e getta" e non solo, da alcuni circoli già intraprese con successo.

L'affondo di Confesercenti

Un fenomeno - aggiunge Checcaglini - che purtroppo si ripete anche nel caso di comuni, come quello di Castiglion Fiorentino che sul tema delle sagre selvagge e della ristorazione parallela si è impegnato più di altri per contenerne il fenomeno. Ha fatto bene quindi il sindaco Agnelli, e noi siamo con lui, a invitare a un maggiore e scrupoloso controllo sul rispetto del regolamento affinché le norme siano rispettate. Confesercenti continua a chiedere che non siano organizzate cerimonie, cresime, battesimi e comunioni se non da chi ha fatto della ristorazione la propria attività lavorativa e cioè i ristoranti iscritti alla Camera di Commercio. Auspichiamo che il comune di Castiglion Fiorentino sia da esempio ad altre amministrazioni che hanno a cuore la problematica delle sagre selvagge e della ristorazione parallela.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Zecchino d’Oro: aperti i casting online per la Toscana

  • Gossip Style

    Estate 2021, la moda delle perline colorate

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento