menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Commercio San Valentino, Veneri (FdI): “Via libera ai ristori”

Il consigliere regionale: “Il settore della ristorazione ha subito danni enormi da una comunicazione tardiva relativa alla chiusura dei locali: decine di milioni di euro di scorte alimentari che sono state gettate via"

Il consigliere regionale di Fratelli d'Italia Gabriele Veneri annuncia che la Regione si attiverà con il Governo per predisporre ristori a tutte le attività commerciali ed economiche danneggiate nel giorno di San Valentino.

“Emendata ma approvata la nostra mozione che impegna la Regione ad attivarsi con il Governo per predisporre immediati e adeguati ristori per tutte le attività commerciali ed economiche che, in occasione della ricorrenza di San Valentino, sono state danneggiate dalla tardiva comunicazione dal passaggio della Toscana in zona arancione, in relazione non solo ai mancati guadagni ma soprattutto dalle spese sostenute - annuncia il consigliere regionale Gabriele Veneri (FdI) -. Ristori rivolti a gestori di bar e ristoranti per coprire i danni relativi a ordini alimentari inutilizzati ed alle numerose prenotazioni annullate”.

“Il settore della ristorazione ha subito danni enormi da una comunicazione tardiva relativa alla chiusura dei locali: decine di milioni di euro di scorte alimentari che sono state gettate via. San Valentino poteva essere un’occasione per far avere ai ristoratori dei buoni incassi, che certamente non avrebbero ripianato la crisi devastante che li attanaglia da un anno, ma avrebbero contribuito a non peggiorare la situazione. Anche in quell’occasione, il Governo ha agito senza neppure pensare ai disagi e disastri che avrebbe creato. Un’ulteriore offesa alle categorie che avevano pianificato il pranzo di San Valentino con cura e investimenti” - sottolinea Veneri.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento