Martedì, 18 Maggio 2021
Economia Centro Storico / Corso Italia, 7

Il ristorante La Pieve riapre dopo tre mesi, nel ricordo di Gigi Spiganti. "Ci manca enormemente"

Ha riaperto oggi, all'ora di pranzo, stasera ci sarà la prima cena da fine gennaio. Otto posti soltanto, quelli consentiti nei quattro tavolini all'aperto, viste le nuove regole imposte con la zona gialla per i ristoranti. Ed è la prima volta senza il sorriso bonario di Luigi "Gigi" Spiganti, scomparso lo scorso marzo

Il ristorante La Pieve di Corso Italia, ad Arezzo, ha riaperto dopo tre mesi. Lo ha fatto oggi, all'ora di pranzo; stasera ci sarà la prima cena, dalle 19 alle 22, da fine gennaio. Otto posti soltanto, quelli consentiti nei quattro tavolini all'aperto, viste le nuove regole imposte con la zona gialla per i ristoranti. Ed è, soprattutto, la prima volta senza il sorriso bonario di Luigi "Gigi" Spiganti ad accogliere la clientela. Ristoratore, farmacista e sommelier, se ne è andato lo scorso marzo, dopo il ricovero in ospedale al San Donato, per aver contratto il Covid il mese precedente.

"Riaprire senza di lui - dice la moglie Donatella Neri - è difficilissimo. Era più della metà del ristorante, ci manca enormemente. Poter tornare al lavoro è positivo, ovviamente, ma senza Gigi è una prova durissima".

Un ristorante nato e cresciuto in famiglia, accanto a una delle chiese simbolo della città di Arezzo, da cui ha preso il nome. Un locale che negli anni ha avuto due colonne portanti: Donatella in cucina, Gigi in sala. Il rientro è un misto di gioia e dolore. Per la competenza nei suggerimenti (sul vino, in primis), il garbato calore nell'accoglienza e la spontanea simpatia, Gigi mancherà a tutti: familiari e conoscenti, clienti aretini e forestieri che lo avevano conosciuto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il ristorante La Pieve riapre dopo tre mesi, nel ricordo di Gigi Spiganti. "Ci manca enormemente"

ArezzoNotizie è in caricamento