Regione Toscana: 17,2 milioni di euro per creazione crescita delle imprese

Ammontano a 17,2 milioni di euro le riserve accantonate dalla Giunta Regionale con la delibera, approvata nella seduta di ieri, per sostenere la creazione di imprese, il microcredito e i fondi rotativi su alcuni specifici obbiettivi strategici di...

Ammontano a 17,2 milioni di euro le riserve accantonate dalla Giunta Regionale con la delibera, approvata nella seduta di ieri, per sostenere la creazione di imprese, il microcredito e i fondi rotativi su alcuni specifici obbiettivi strategici di politica regionale.

"Abbiamo deciso - spiega il presidente della Regione, Enrico Rossi - di utilizzare una parte dei 76 milioni di euro dei fondi che il Por Fesr 2014-2020 ci mette a disposizione nell'ambito dell'Asse 3: promuovere la competitività delle PMI, per finanziare alcuni specifici interventi di sviluppo. Si tratta in primo luogo del sostegno alle aree di crisi, a partire da quella di Massa Carrara per la quale abbiamo accantonato 8 dei 10 milioni di euro destinati a finanziare l'Accordo di programma che stiamo stilando con il Mise. Ci sono poi i 200.000 euro per l'area interna del Casentino Val Tiberina, 2 milioni di euro per il sostegno alla creazione di imprese lungo la Via Francigena, i 2 per riqualificare la meccanica in Valdera e infine i 5 destinati al resto della Toscana per gli accordi di sviluppo territoriale. Nel complesso si tratta di una pluralità di interventi a sostegno della piccola e media impresa".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Intanto è già partita - spiega l'assessore regionale alle attività produttive, Stefano Ciuoffo - l'azione destinata a sostenere la creazione di imprese, sia nel manifatturiero che nel turismo e nel commercio. Per questo abbiamo stanziato 5,8 milioni di euro. Entro l'estate partiranno invece i bandi per 11,4 milioni di euro destinati ai prestiti (altrimenti noti come ‘Fondi Rotativi') e al microcredito per le imprese già attive. É infatti nostra intenzione sostenere gli investimenti produttivi, i progetti strategici, sia territoriali che di settore e di filiera. Le aziende toscane avranno così la possibilità di riorganizzarsi, modernizzarsi e crescere, diventando più strutturate e competitive".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento