Sabato, 18 Settembre 2021
Economia

Redditi, ad Arezzo? Si guadagna meno che a Varsavia. I dati

Quanto si guadagna ad Arezzo? Meno che a Varsavia, Praga, Bratislava o Budapest. I dati, freddi e asettici, non lasciano adito a troppe interpretazioni. Pubblicati ieri mattina da Sole 24 Ore, tratti da fonte Eurostat e relativi al 2015, mostrano...

Euro

Quanto si guadagna ad Arezzo? Meno che a Varsavia, Praga, Bratislava o Budapest. I dati, freddi e asettici, non lasciano adito a troppe interpretazioni. Pubblicati ieri mattina da Sole 24 Ore, tratti da fonte Eurostat e relativi al 2015, mostrano come l'Italia e l'Europa stiano viaggiando a velocità diverse. Con intere regioni dove i redditi pro capite sono addirittura pari alla metà di quelli di altre regioni. E al di là delle provocazioni, il dato relativo alla provincia di Arezzo parla di un reddito di 27mila 800 euro annue per abitante, più basso rispetto a Firenze (36mila 200 euro), Siena (30mila 900), Pisa (30mila) ma più importante rispetto a Grosseto (24mila), Livorno (26mila 500), Lucca (27.300), Pistoia (25400), Massa Carrara ( 23800).



Nelle regioni settentrionali i redditi si abbassano ancora, mentre salgono in quelle settentrionali. Nelle città che si affacciano nella Pianura Padana, in quelle del Veneto e del Friuli, in quelle del Piemonte, il reddito annuo pro capite supera, anche se in alcuni casi di poco, i 30 mila euro. A Milano si superano i 51mila e a Bologna si sfiorano i 40 mila. E che dire delle città europee? In buona parte della Spagna i reddito è inferiore ai 30 mila euro, nelle province più meridionali il dato non raggiunge i 20 mila. Ma a Girona e a Barcellona, nella Catalogna insomma, si va oltre i 30 mila. E si guadagna più che nella città dell'oro.
La media delle città toscane si vede replicata in Francia, dove in moltissime province il reddito va dai 20 ai 30 mila euro. In Germania, Austria e Danimarca invece, i redditi molto spesso superano i 30 mila euro, così come nelle grandi città dell'Europa dell'Est, come Varsavia, Budapest, Praga e Bratislava.


La media generale dell'Europa a 28 stati - scrive Sole 24 Ore - ha raggiunto la cifra tonda dei 29mila euro annui.

L'Italia, per parte sua, è divisa grosso modo in un terzo e due terzi, con parte del centro-nord sopra la media e il centro-sud decisamente sotto.
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Redditi, ad Arezzo? Si guadagna meno che a Varsavia. I dati

ArezzoNotizie è in caricamento