menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Record di fatturato per il nuovo corso Unoaerre: 167 milioni. E il gruppo acquista la Eclat

Raggiunta la vetta, per volume d'affari, dal momento dell’acquisizione da parte del gruppo Zeor, finanziaria che controlla anche Chimet. Annunciata anche anche l'acquisizione del marchio aretino di prestigiosi gioielli in oro e argento

Unoaerre Industries fa registrare il miglior fatturato del nuovo corso Squarcialupi: il gruppo con sede a San Zeno chiude infatti l’esercizio 2018 a quota 167 milioni di euro. "Un risultato positivo perfettamente in linea con il piano industriale", dicono dalla storica azienda orafa aretina che raggiunge la vetta, per volume d'affari, dal momento dell’acquisizione da parte del gruppo Zeor, finanziaria che controlla anche Chimet.

La novità di Eclat

Non solo, Unoaerre annuncia anche anche l'acquisizione di Eclat, marchio aretino di prestigiosi gioielli in oro e argento. Peraltro una sorta di ritorno a casa. Il gruppo Eclat nasce infatti ad Arezzo l’11 settembre 2001 "da un’idea di Rosanna Natale e Fabrizio Piaggini - si legge nel sito aziendale - che scelgono di unire le loro competenze per dare vita ad un progetto imprenditoriale e creare un nuovo marchio". Entrambi "sono forti di una lunga esperienza in Unoaerre come designer e progettista meccanico".

Cristina Squarcialupi si racconta: "Ho fatto per anni la restauratrice"

Il commento di Unoaerre sul bilancio 2018

Tale risultato rappresenta il consolidamento di un percorso virtuoso iniziato con l’acquisto del complesso aziendale e delle azioni intraprese dalla nuova proprietà con il programma di ristrutturazione e rilancio che ha determinato un continuo progresso delle dinamiche aziendali. Le operazioni attuate sull’organizzazione aziendale, sui canali di vendita e sulla gamma produttiva, come la costante sollecitazione del management al perseguimento degli obiettivi del piano strategico, hanno consentito esercizio dopo esercizio di continuare a migliorare i fondamentali indici del valore aggiunto e della marginalità.

LA CURIOSITA' | La campagna Oro alla Patria e le fedi di ferro Unoaerre

La strategia dietro l'acquisizione di Eclat

In tale contesto s’inserisce l’acquisizione di Eclat Srl, marchio di produzione di gioielli in oro e argento complementari ed implementativi rispetto alla gamma offerta dalla stessa Unoaerre. I prodotti Eclat si collocheranno in una fascia premium come eccellenza dell’artigianalità e del design Made in Italy.

Unoaerre "Best Job" nel lusso davanti a Furla, Armani e D&G

Maria Cristina Squarcialupi, alla guida di Unoaerre, spiega che:

Eclat rappresenterà nel Gruppo Unoaerre un’evoluzione nella ricerca e sperimentazione, la combinazione dei mezzi industriali e delle rifiniture artigianali, con un controllo qualità accuratissimo con prodotti che puntano fortemente su una componente emozionale e declinano l’oro e l’argento in diversi accostamenti e soluzioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Cucina

    I fiocchi di Carnevale

  • Attualità

    100 candeline per nonna Rosa

  • Psicodialogando

    L’uomo è davvero più interessato al sesso della donna?

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento