Venerdì, 17 Settembre 2021
Economia

Questionario sul vaccino ai dipendenti Prada, la Cgil: "Non è obbligatorio, ma serve per la sicurezza"

A far discutere, oltre alla richiesta del green pass (oppure tampone una volta a settimana) per entrare al lavoro, è il tema del questionario da sottoporre ai dipendenti. Ed ora interviene la Filctem Cgil

Prada Valvigna (Google Street View)

Nuova presa di posizione da parte dei sindacati sul tema delle misure anti contagio all'interno delle strutture di Prada, tra cui gli stabilimenti del Valdarno e di Arezzo. A far discutere, oltre alla richiesta del green pass (oppure tampone una volta a settimana) per entrare al lavoro, è il tema del questionario da sottoporre ai dipendenti. Ed ora interviene la Filctem Cgil, che da un lato garantisce ai lavoratori come compilare il questionario non sia obbligatorio, ma dall'altro spiega come la risposta alle domande poste rappresenti un modo per contribuire alla sicurezza in azienda.

"A seguito del confronto con la direzione aziendale del gruppo Prada - si legge - vogliamo precisare a tutti i lavoratori che la diffusione del questionario da parte dell’azienda sui temi riguardanti la vaccinazione da sars-cov2, oltre ad essere un’iniziativa volta esclusivamente alla tutela della salute collettiva, è fatta nel rispetto di tutte le normative vigenti sulla privacy ed a uso esclusivo del competente medico aziendale quale unico soggetto autorizzato sia a richiedere informazioni che a detenerne il possesso. Per tali ragioni rassicuriamo tutti che dal punto di vista contrattuale non vi è nessun obbligo nella sua compilazione, ma riteniamo che ogni iniziativa in questa direzione debba essere valutata al fine di contribuire tutti insieme a garantire la migliore tutela e sicurezza possibile nei luoghi di lavoro".

Resta poi il tema dell'uniformità nazionale sulla sicurezza sui luoghi din lavoro. "Unitariamente - conclude la nota - a livello nazionale stiamo continuando a sollecitare il governo affinchè ci sia un provvedimento legislativo sull’obbligo vaccinale. Rimaniamo a disposizione per ogni eventuale questione da chiarire soprattutto nel caso in cui si dovessero ravvisare comportamenti diversi o distorsivi rispetto a quanto riportato sopra da parte dell’azienda".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Questionario sul vaccino ai dipendenti Prada, la Cgil: "Non è obbligatorio, ma serve per la sicurezza"

ArezzoNotizie è in caricamento