rotate-mobile
Economia

Benzina alle stelle: il servito arriva a 2,4 euro nell'Aretino. Senza taglio, è record

I prezzi ai distributori verso nuovi massimi storici, che sarebbero già stati superati se non ci fosse stato il taglio di 30,5 centesimi del Governo

"Senza il taglio di accise ed Iva (25 centesimi che diventano 30,5 calcolando anche l'Iva) i prezzi della benzina sarebbero oggi a livelli record toccati a metà marzo 2022, ovvero 2,184 euro al litro la media settimanale rilevata il 14 marzo, anche se in realtà i prezzi in modalità self in molti distributori italiani avevano raggiunto 2,3 euro al litro. E ad un soffio dal record storico degli anni dell'Austerity (2,31 euro a valori correnti nel 1976)". Lo riporta l'Ansa, parlando dei livelli prezzi medi nazionali. 

Ma nell'Aretino ci sono distributori che hanno già sfondato, per il servito, questa altissima soglia. La punta è quella, secondo l'osservatorio prezzi carburanti del Ministero dello sviluppo economico, dell'area di servizio autostradale Badia al Pino Est con un prezzo odierno di 2,399 euro al litro per la verde. La soglia di 2,3 euro era già stata infranta nei giorni scorsi in provincia, sia nel tratto aretino dell'A1 che fuori. Per quanto riguarda il self service, ormai in provincia sono numerose le pompe con un prezzo oltre i 2 euro, mentre il gasolio sta ancora qualche centesimo sotto, attorno a quota 1,9 euro. Sempre secondo l'osservatorio, il prezzo più basso dei carburanti nell'Aretino è in Valdichiana, alla stazione Ip di San Pietro a Cegliolo, che oggi segna, per il self, 1,869 euro per la verde e 1,839 per il diesel.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Benzina alle stelle: il servito arriva a 2,4 euro nell'Aretino. Senza taglio, è record

ArezzoNotizie è in caricamento