Economia

Prada, 2015 di trasformazione: utili -26%. Bertelli: "Grandi investimenti, punto sulla comunicazione"

Lievemente corrette ma confermate nella sostanza le anticipazioni di febbraio. Il gruppo Prada ha presentato il bilancio 2015, un anno segnato da importanti investimenti che fanno segnare un calo dell'utile netto di circa il 26% rispetto all'anno...

Lievemente corrette ma confermate nella sostanza le anticipazioni di febbraio. Il gruppo Prada ha presentato il bilancio 2015, un anno segnato da importanti investimenti che fanno segnare un calo dell'utile netto di circa il 26% rispetto all'anno precedente: 330,9 milioni di euro contro 451 del 2014. Nonostante questo, il dividendo per azione sarà di 11 centesimi, invariato rispetto a un anno fa: l'assemblea degli azionisti si riunirà il 24 maggio. Il totale dei dividendi è di 281 milioni.

I ricavi rimangono coerenti con quelli del 2014: 3,548 miliardi di euro contro 3,552 miliardi dell'anno precedente. Il risultato è condizionato dalle scelte dell'azienda che scommette sempre più sulla vendita al dettaglio, rispetto a quella all'ingrosso: i ricavi in quest'ultimo ambito si attestano sui 444,6 milioni, in calo di 88 milioni, mentre i ricavi al dettaglio crescono di 79 milioni arrivando a 3,06 miliardi.

Variazioni geografiche

Le vendite sul mercato europeo hanno registrato un buon incremento sia con cambi correnti (+ 5,9%) che con cambi costanti (+ 5%). L'Euro debole, soprattutto nella prima metà dell'anno, ha attirato molti turisti asiatici e americani che hanno fatto shopping nel Vecchio continente. Bene il Giappone, male la Cina che condiziona tutta l'area Asiatico-Pacifica (calo dei ricavi del 4,4% a

tassi di cambio corrente e una diminuzione del 16,1% a cambi costanti). In America si registra un +5% di vendite, "drogato" però dal Dollaro forte. prada-bertelli2 Le parole dell'Ad Prada Patrizio Bertelli

Durante il 2015, il mercato del lusso è stato condizionato da tensioni geopolitiche in diverse regioni di tutto il mondo. Per il 2016 la situazione non è cambiata e ci si aspetta di essere colpiti ancora da instabilità, fattore che rende incerta qualsiasi previsione a breve termine. Abbiamo recentemente implementato una revisione completa di tutti i processi operativi, i risultati, in termini di maggiore efficienza e produttività, risulteranno evidenti nei mesi a venire. Presteremo particolare attenzione alla comunicazione per sviluppare un rapporto tra i nostri marchi e un pubblico sempre maggiore, sulla base di un dialogo permanente. Allo stesso tempo, prepariamo il terreno per la crescita sostenibile a lungo termine del gruppo con investimenti volti a migliorare le caratteristiche distintive che rendono i nostri marchi unici: qualità, design e innovazione per una clientela sofisticata ed esigente.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prada, 2015 di trasformazione: utili -26%. Bertelli: "Grandi investimenti, punto sulla comunicazione"

ArezzoNotizie è in caricamento