OroArezzo primo banco di prova per Ieg, suggellato l'accordo tra Rimini, Vicenza e la città

Una famiglia unita e compatta nel segno dell'eccellenza made in Italy. L'accordo tra Italian Exhibition Group Spa (IEG) e Arezzo Fiere e Congressi è stato ratificato questa mattina. E' l'ultimo step di un procedimento, avviato ormai da alcuni...

Cagnoni_Boldi_Facco

Una famiglia unita e compatta nel segno dell'eccellenza made in Italy.

L'accordo tra Italian Exhibition Group Spa (IEG) e Arezzo Fiere e Congressi è stato ratificato questa mattina. E' l'ultimo step di un procedimento, avviato ormai da alcuni mesi, che ha condotto alla creazione di un'organizzazione unica per le manifestazioni del settore orafo-gioielliero. Dopo i faccia a faccia con le categorie, l'incontro con gli orafi aretini ecco che l'intesa è stata definitivamente trovata e sottoscritta ad una manciata di giorni dall'avvio di OroArezzo, la fiera cittadina che sarà il primo evento sotto la regia di Ieg. A suggellare l'intesa sono stati Lorenzo Cagnoni, presidente e amministratore delegato di IEG, e Andrea Boldi, presidente di Arezzo Fiere e Congressi, alla presenza del direttore e del vicedirettore generali di IEG, Corrado Facco e Carlo Costa e della consigliera di Arezzo Fiere e Congressi, Alessia Gualdagni. La comunicazione ufficiale "IEG Expo quindi oltre ad organizzare le tre edizioni di VICENZAORO (gli eventi di gennaio e settembre a Vicenza e l´appuntamento di novembre a Dubai), gestirà anche la segreteria organizzativa di OROAREZZO e Gold Italy già dalle prossime edizioni di maggio e ottobre 2017 ad Arezzo. L’operazione, che ha ricevuto il supporto e il plauso anche dal ministero dello Sviluppo economico, ha come obiettivo la definizione di un unico soggetto interlocutore per le istituzioni, le associazioni, le aziende e gli operatori e consentirà di sviluppare in modo più efficace una strategia di promozione e comunicazione a livello nazionale e internazionale di tutto il distretto orafo italiano, concentrando e utilizzando al meglio le risorse e gli investimenti. Una forte ottica di sistema che però non intaccherà i valori, le caratteristiche e i legami con il territorio delle singole manifestazioni. Nel 2017 Italian Exhibition Group ha così in portafolio la gestione e organizzazione di 5 manifestazioni: VICENZAORO January (già svoltasi a gennaio), OROAREZZO (6-9 maggio), VICENZAORO September (23-27 settembre), Gold Italy (21-23 ottobre), VICENZAORO DUBAI – The Dubai International Jewellery Show (15-18 novembre). A queste si aggiunge la partecipazione del brand VICENZAORO ai più importanti Trade Show internazionali del settore orafo-gioielliero: l´Hong Kong International Jewellery Show, l´India International Jewellery Show di Mumbai e il JCK di Las Vegas, dove IEG gestisce da 11 anni il padiglione ufficiale italiano. Nel complesso, le 5 manifestazioni ospiteranno circa 5.000 espositori, provenienti da tutti i distretti orafi italiani e da oltre 30 Paesi, e più di 80.000 visitatori professionali, il 50% dei quali provenienti da 130 Paesi". Nella foto da sinistra: il presidente e amministratore delegato di IEG Lorenzo Cagnoni, il presidente di Arezzo Fiere e Congressi Andrea Boldi e il managing director di IEG Corrado Facco

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • Coronavirus oggi in Toscana: quasi 1.200 nuovi casi e 47 morti

  • In aula insieme ad Angelo. La storia di una classe tornata sui banchi per non lasciare solo l'amico

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

  • Spostamenti, la nuova ordinanza in Toscana. Cosa si potrà fare

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento