menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

OroArezzo: fissate le nuove date. Videoconferenze dagli stand se non potranno venire i buyer

La manifestazione riprogrammata da Ieg tra il 18 e 21 luglio 2020 con la garanzia dei più alti standard di sicurezza. Il settore chiede di tornare al lavoro e incontrare clienti e distribuzione internazionale

OroArezzo si terrà a luglio, esattamente da sabato 18 a martedì 21. Lo ha deciso il management di Italian Exhibition Group (Ieg) che è al lavoro per garantire i più alti standard di sicurezza dei propri clienti, visitatori, partner e, naturalmente, quella dei propri lavoratori.
Lo scenario sarà ovviamente quello del quartiere fieristico aretino, ma con i dovuti accorgimenti che saranno via via adeguati alla situazione sanitaria italiana e internazionale. L'obiettivo che si pone l'ente organizzatore è quello di dare "pronta risposta alle aziende del comparto, ferme da settimane a causa dell’emergenza sanitaria. Aziende che rappresentano un fiore all’occhiello dell’economia del paese e che necessitano di incontrare clienti e distribuzione internazionale per riprendere la produzione e impegnare la fase estiva del mercato."

Come sarà organizzata la Fiera?

I venditori saranno organizzati nei classici stand fieristici, con le dovute accortezze igienico sanitarie per la protezione di tutti, i buyer, potranno essere presenti solo se le condizioni sanitarie locali e internazionali lo consentiranno. Video conferenze in ogni stand permetteranno di mantenere gli appuntamenti fissati anche a distanza. Così come spiega Ieg:

"Consapevole che l’attuale congiuntura potrebbe non consentire ai buyers internazionali di raggiungere la Toscana, Ieg, come motore dell’intero settore, sta progettando un’edizione di OroArezzo “omnichannel” per massimizzare in ogni caso le occasioni d’incontro" affiancando quindi, secondo questa tipologia innovativa di marketing, il vis a vis con l'ecommerce, con i contatti business on line ad esempio.
"Insieme agli organismi internazionali e in sintonia costante con associazioni ed espositori, saranno selezionati con accortezza i paesi di provenienza dei buyers, evidentemente alla luce delle singole e differenti evoluzioni dello status sanitario" legato alla diffusione o meno del Covid-19.
"Sarà inoltre attivata per OroArezzo 2020 la piattaforma di Business Meeting, da oltre dieci anni utilizzata da Ieg che permette l'incontro a distanza di espositori e buyer. Per questo strumento sono in fase di finalizzazione importanti integrazioni sviluppate appositamente per la fiera orafa aretina 2020 che, ad esempio, permetteranno gli incontri con i buyers in video conferenza su ogni singolo stand. I buyer saranno così messi nelle condizioni ottimali per rispettare le agende dei meeting confermati, tanto che siano fisicamente ad Arezzo oppure collegati on line tramite la piattaforma."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La leggenda di Matelda, la "vedova nera" dei Conti Guidi

social

L'opera in cui c'è la città di Arezzo dietro al Cristo crocifisso. E la storia della chiesa che la ospita

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Anche a Monte San Savino si può firmare per la "Legge antifascista"

  • Psicodialogando

    I 7 segnali della violenza psicologica nella vita di coppia

Torna su

Canali

ArezzoNotizie è in caricamento