rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Economia

Oro Italia Trading in vendita con o senza Banca Etruria. Bertola: "Un'eccellenza unica in Italia"

Opera da 15 anni a stretto contatto con le aziende orafe aretine e non solo, è l'unico banco metalli di proprietà di una banca esistente in Italia. Oro Italia Trading, società interamente di proprietà di Banca Etruria è in vendita con tutte le...

Opera da 15 anni a stretto contatto con le aziende orafe aretine e non solo, è l'unico banco metalli di proprietà di una banca esistente in Italia. Oro Italia Trading, società interamente di proprietà di Banca Etruria è in vendita con tutte le aziende del gruppo ed è previsto che possa essere ceduta al miglior offerente anche separatamente.

Un aspetto che ci sembra da non sottovalutare per l'economia aretina visto che Oro Italia Trading dispone di servizi mirati che forniscono oro e altri metalli preziosi in conto lavorazione alle aziende orafe.

bertola_roberto L'AD di Nuova Banca Etruria Roberto Bertola

Di questa preoccupazione abbiamo chiesto conto all'amministratore delegato di Nuova Banca Etruria Roberto Bertola che alla domanda se le aziende orafe aretine si debbano preoccupare della vendita di Oro Italia Trading e del possibile allontanamento dal territorio della Banca dell'Oro, ha risposto così:

"No credo assolutamente di no, penso però che sia molto complicata una vendita separata della Banca dalla sua controllata. Le manifestazioni d'interesse che si sono presentate sono le più varie, ma in qualsiasi caso io vedo difficile la loro separazione perché si perderebbe una sinergia che va al di là della singola realtà, c'è un legame di tipo professionale e ti tipo commerciale che è difficile scindere."

Ma cosa rappresenta per il territorio aretino questa società? Quali servizi offre? E perché è da considerare il rischio che si scolli dal comparto orafo della città?

Italia Trading è una società creata all'inizio degli anni 2000 e che con i suoi quindici anni di esperienza ha raggiunto una leadership nazionale nel settore, tanto che Banca Etruria, anche grazie ai servizi di Oro Italia Trading, è riconosciuta da tutti come la Banca dell'Oro.

La controllata è dunque un banco metalli che fa operazioni di intermediazione di oro, argento e altri metalli preziosi. Ci lavorano sei persone tra la parte amministrative e quella commerciale che fanno affidamento per ogni specificità agli uffici centrali di Banca Etruria.

Negli ultimi tre anni ha avuto un fatturato medio di 430 milioni di euro di cui il 70% rappresentato da operazioni in oro ed il restante in argento, quest'ultimo metallo non può essere trattato per legge da una banca, quindi per l'Etruria lo ha sempre fatto Oro Italia.

Tra i suoi clienti ci sono sia aziende correntiste della capogruppo che non, si approvvigiona da fornitori italiani ed esteri e lo vende alla clientela, rappresentata prevalentemente da aziende orafe ed argentiere operanti sui principali distretti italiani ed in particolare sulla piazza aretina.

Forti i rapporti anche con Dubai, dove gli arabi chiedono grammature specifiche e spezzettatura da far lavorare alle aziende aretine. Le aziende di Dubai, tramite Oro Italia Trading, mandano il metallo in anticipo alle aziende produttive che lo trasformano ed ottengono il prodotto finito come spiega lo stesso Bertola:

"Io ho appreso recentemente e non lo sapevo che nel momento in cui era aumentato il costo dell'oro, in modo importante, i clienti degli orafi aretini avevano la problematica di avere il prodotto finito, ma l'orafo aretino aveva difficoltà di dotarsi della materia prima che era molto costosa, Oro Italia Trading ha fatto da tramite, non era il comparatore che mandava qui le barre, ma chiedeva a Oro Italia Trading di fornire oro a chi lo doveva lavorare e così gli orafi aretini non avevano esborsi enormi. Senza Oro Italia Trading questo non sarebbe potuto avvenire."

Da dove arriva il metallo prezioso di Oro Italia Trading che viene collocato per la maggior parte nelle aziende di Arezzo? I canali sono diversi, non dai compro-oro, ma da chi è iscritto nell'apposito elenco della Banca d'Italia. Quindi una filiera di operatori professionali per quanto riguarda la parte italiana, poi ci sono fornitori esteri anche in Spagna e nei paesi dell'ex Jugoslavia. L'oro che arriva ad Arezzo viene trasformato all'interno di aziende che si trovano sulla piazza aretina e poi ceduto a chi ne fa richiesta.

Oro Italia Trading inoltre sta seguendo con attenzione il mercato delle monete auree, caratterizzato negli ultimi tempi da una domanda interessante: ha stretto accordi commerciali con primarie Zecche di Stato, quale ad esempio la Royal Mint inglese, che consentono di coprire le richieste della clientela per tutte le principali monete da investimento.

"Oro Italia Trading è un eccellenza - ha ribadito Bertola - noi non sappiamo chi sarà il compratore è presto per dirlo, ci auguriamo che sia della massima qualità possibile, ma qualunque compratore avrà qui un'eccellenza che non trova altrove e può essere un modo per trasferire questa eccellenza su mercati che oggi non possiamo nemmeno immaginare."

Il distretto orafo aretino quindi ha avuto ed ha, tuttora, uno stretto rapporto di collaborazione con Italia Trading, che offre approvvigionamento di metallo puro, semilavorati ed il classico prestito d'uso in conto lavorazione. Una caratteristica, che insieme ai prodotti della capogruppo, le ha portato l'etichetta di Banca dell'Oro. Chissà se resterà nella città che le ha assegnato questo prezioso marchio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Oro Italia Trading in vendita con o senza Banca Etruria. Bertola: "Un'eccellenza unica in Italia"

ArezzoNotizie è in caricamento