Oro Italia Trading in liquidazione ma Ubi rassicura: "Continueremo a fare prestiti d'uso"

Oro Italia Trading andrà in liquidazione. La società, interamente controllata in passato da Banca Etruria, sarà dismessa su volontà di Ubi Banca, nuova proprietaria dell'istituto di credito aretino. Per chi non la conoscesse, Oro Italia...

Lingotti-oro

Oro Italia Trading andrà in liquidazione.

La società, interamente controllata in passato da Banca Etruria, sarà dismessa su volontà di Ubi Banca, nuova proprietaria dell'istituto di credito aretino. Per chi non la conoscesse, Oro Italia Trading per oltre 15 anni ha lavorato a stretto contatto con le realtà orafe aretine ed è stata, fino ad oggi, l’unico banco metalli di proprietà di una banca in tutta Italia.

Con la messa in risoluzione della Popolare dell'Etruria, anche la controllata venne messa in vendita.

"Ad oggi però - spiegano il presidente di Banca Tirrenica e Consigliere di Gestione di UBI Banca Osvaldo Ranica e l'ad Silvano Manella - non ci sono le condizioni per mantenerla in attività. Ciò non significa che il settore oro non sarà di nostra competenza oppure un comparto in cui smetteremo di investire energie e professionalità. Ma mantenere viva una realtà come Oro Italia Trading non è nelle nostre corde. Non è la nostra storia. Continueremo però a fare prestito d'uso in oro per le aziende del territorio e manterremo tutti i servizi attivi fino ad oggi. Non inciderà la liquidazione di Oro Italia Trading sull'"attività oro" che è quella tradizionale di Banca Etruria. Noi potenzieremo questa attività specifica dove la vecchia BPEL era forte. Però non lo faremo attraverso questa società".

Di fatto dunque il settore dell'oro rimarrà uno dei capi saldi dell'istituto di credito. Un modello da esportare e utilizzare anche fuori dai confini provinciali.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sicuramente - spiega l'ad Manella - è una caratteristica che ha sempre distinto la banca che abbiamo incorporato. Siamo pronti a verificare se questo modello operativo per la gestione dei servizi legati al mondo dell'oreficeria possa essere 'esportato' anche in altre realtà italiane come Valenza, Alessandria e Vicenza".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento