Economia Via Piero Calamandrei

In via Calamandrei arriva la nuova insegna a coprire la vecchia scritta Banca Etruria

Dichiarazione di Fabio Faltoni Responsabile provincia del sindacato Fabi e dipendente di Intesa Sanpaolo  

Il 9 settembre del 1999 venne inaugurato il Centro Direzionale della Banca Popolare dell’Etruria e del Lazio in Via Calamandrei.  

Oggi, dopo ventidue anni esatti, e dopo aver visto per poco più di tre anni l’insegna di Ubi Banca, è stata apposta l’insegna di Banca Intesa Sanpaolo; a dire il vero, l’insegna di Ubi era già stata tolta qualche mese fa, dato che lo scorso 12 di aprile era subentrata Intesa. In questi pochi mesi di “vacatio” dell’insegna, era curiosamente e malinconicamente riemersa la vecchia scritta BancaEtruria. 

"Il cambio di un’insegna non ha certamente un valore industriale, ma certamente ha un valore simbolico, culturale e storico - spiega Fabio Faltoni della Fabi - a maggior ragione in questo caso, parlando dell’Etruria, della banca di Arezzo per più di 130 anni e che era arrivata ad espandersi in nove regioni d’Italia e ad avere milleottocento dipendenti. Molta acqua è passata sotto i ponti, possiamo ben dire, nuove storie industriali sono cominciate; il mondo bancario è in continuo cambiamento, quindi è saggio guardare avanti, senza comunque mai dimentare le radici. Ora, come noi della Fabi – il primo sindacato nel settore bancario – andiamo dicendo da tempo, dobbiamo preservare questo importante polo territoriale aretino di Banca Intesa Sanpaolo, dove lavorano circa 350 dipendenti con grandi e riconosciute capacità professionali."

insegna-banca-intesa-etruria

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

In via Calamandrei arriva la nuova insegna a coprire la vecchia scritta Banca Etruria

ArezzoNotizie è in caricamento