rotate-mobile
Economia

Il boom delle multe stradali: ad Arezzo +6,4% in un anno. Si pagano oltre 44 euro a testa

I dati del Sole 24 Ore sono relativi agli incassi in tutta Italia: al Centro Nord la media è 30-35 euro a persona, al Sud e nelle Isole crolla a 10-13 euro

Dall'inizio dell'anno è salito alla ribalta delle cronache nazionali fleximan, in grado di abbattere una serie di autovelox senza farsi sorprendere. Le prime macchinette "segate" dal misterioso personaggio erano localizzate in provincia di Treviso, ma via via si sono registrati numerosi altri casi simili in più parti d'Italia. Difficile pensare che ci sia la stessa mano dietro, più probabile che in azione ci siano anche emulatori.

In parallelo alle "gesta" di fleximen, certamente stigmatizzabili, è emerso però anche il diffuso malcontento delle tante multe stradali (spesso dovute proprio agli autovelox) che gravano sulle tasche degli italiani. A fare i conti ci ha pensato il Sole 24 Ore che nell'edizione di domenica scorsa ha stimato, attraverso la banca dati Siope del Ministero dell'Economia, che nell'arco del 2023 sono stati sborsati 1,535 miliardi di euro in sanzioni comunali collegate al codice della strada. Una crescita del 6,4% rispetto al 2022, e addirittura del 23,7% rispetto al 2019, ciè prima del Covid.

Secondo l'analisi del quotidiano economico sono tanti i fattori che hanno determianto questa esplosione al rialzo (un quarto in più di incassi in soli 4 anni): ci sono i maggior spostamenti, i maggiori controlli, di conseguenza le maggiori infrazioni. E poi strumenti che permettono pagamenti in tempi più celeri e l'inflazione. Attenzione, si parla di sanzioni incassate, non elevate: si riscontra un deciso aumento tra i comuni medio-piccoli e soprattutto al Nord e al Centro. Al Settentrione, ad esempio, vengono incassate l'84,3% delle multe. La percentuale crolla al 15,7% al Sud e nelle Isole. Così, ad esempio, al Nord Ovest la media pro capite delle sanzioni è di 34,9 euro all'anno, al Nord Est di 30,1 euro, al Centro di 33,5 euro, al Sud continentale di 13 euro e nelle Isole di 10,3 euro.

La situazione di Arezzo e della Toscana

Per quanto riguarda Arezzo (dove peraltro arriverà a breve un nuovo autovelox) la media pro capite delle multe pagate del 2023 è di 44,3 euro, superiore sia a quella nazionale, che a quella del Centro Italia. Il totale scucito per le multe stradali è di 4,3 milioni di euro, con un deciso aumento (di poco superiore alla media nazionale) del 6,5%. Di seguito la situazione nei 10 comuni capoluogo della regione Toscana. Il balzo in avanti più netto rispetto al 2022 è quello di Massa con +54,4%. Mentre il prelievo pro capite più alto è quello di Firenze con quasi 200 euro.

  • Massa +54,4% (multa pro capite 34,9 euro)
  • Siena +25,2% (133,5 euro)
  • Livorno +20,1% (58,1 euro)
  • Pistoia +19,6% (69,2 euro)
  • Lucca +7,2% (44,3 euro)
  • Prato +7,2% (28,6 euro)
  • Arezzo +6,5% (44,3 euro)
  • Pisa +4,2% (66,5 euro)
  • Firenze +0,1% (198,6 euro) 
  • Grosseto -4,7% (83 euro)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il boom delle multe stradali: ad Arezzo +6,4% in un anno. Si pagano oltre 44 euro a testa

ArezzoNotizie è in caricamento