Mps taglia, Badia Prataglia lotta per mantenere l'unico sportello del Parco del Casentino

Badia Prataglia torna a lottare e difende la sopravvivenza dello sportello bancario presente nella frazione più popolosa situata all’interno dei confini del Parco Nazionale. “Dopo la proroga ottenuta fino a settembre – si legge in una nota...

BANCA

Badia Prataglia torna a lottare e difende la sopravvivenza dello sportello bancario presente nella frazione più popolosa situata all’interno dei confini del Parco Nazionale.

“Dopo la proroga ottenuta fino a settembre – si legge in una nota diffusa da un comitato di cittadini guidati dal Consigliere del Comune di Poppi Riccardo Acciai - per l’apertura dello sportello bancario Mps di Badia Prataglia, ci arrivano notizie che questa proroga non dovrebbe essere rinnovata e che quindi se non arrivano nuove notizie da Siena lo sportello chiuderà. Questa cosa, come già detto in più occasioni, è un altro grave colpo alla comunità di Badia Prataglia e alle persone che vivono in questi territori”.

Per chi abita in montagna infatti lo sportello bancario è un servizio rivolto “Non solo ai risparmiatori ma anche alle attività commerciali, che avranno un altro aggravio nella loro quotidiana lotta per la sopravvivenza”.

L’amministrazione comunale di Poppi, precisa Acciai, “E’ impegnata nel mantenimento dei servizi nelle frazioni montane e stigmatizza questa decisione dei vertici senesi dell’istituto, una decisione che non ha alla base nessuna motivazione economica né di razionalizzazione di personale. Infatti i costi per l’istituto rimangono del tutto inalterati, avendo da poco rinnovato l’affitto dei locali per il mantenimento del Bancomat, e rimangono pertanto anche quelli legati ai vari controlli di sicurezza. Parlando del personale non si capisce come possa essere razionalizzato, in quanto lo sportello è aperto solamente due mattine a settimana e quindi è un dipendente di altra filiale che sale a Badia, senza nessun costo di trasferta”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A monte di questa decisione, pensano a Badia, “C’è probabilmente solo la voglia di qualche funzionario di sbandierare la chiusura di una filiale di fronte a qualche superiore che non sta di certo a vedere lo specifico dei conti: chiudere lo sportello di Badia Prataglia è solamente la cosa più semplice da fare”. Nei prossimi giorni l’amministrazione del comune di Poppi coinvolgerà la cittadinanza per decidere eventuali azioni da intraprendere insieme.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Corsa a sindaco, tutti i risultati che hanno portato al ballottaggio

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento