Massima qualità, minimo impatto. Nuovo Energy Building per il gruppo De Martini firmato Baraclit

L’azienda piemontese De Martini, leader mondiale nella produzione di filtri a capillarità controllata, ha inaugurato a Cerrione (Biella) il suo nuovo stabilimento industriale che racchiude il meglio della tecnologia prefabbricata e della...

de_martini_edificio

L’azienda piemontese De Martini, leader mondiale nella produzione di filtri a capillarità controllata, ha inaugurato a Cerrione (Biella) il suo nuovo stabilimento industriale che racchiude il meglio della tecnologia prefabbricata e della progettazione ecosostenibile: integrazione di impianto geotermico e fotovoltaico, massima coibentazione dell’involucro esterno, grandi maglie strutturali con travi di copertura extra large da 33 metri, certificazione PHI per edificio passivo.

L’intervento Baraclit, con una prima costruzione del 2014 su commessa della De Martini S.p.A. e un successivo ampliamento del 2015 (per conto della società consociata DBT Fibre), ha coinvolto un’area produttiva di 3.000 mq realizzati mediante travi di copertura del sistema b2000 e coppelle secondarie BasalTop®, con l’aggiunta di elementi a shed richiesti per garantire elevato comfort ambientale e omogenea luminosità indiretta. L’esigenza di assicurare massime prestazioni termiche e un lay-out interno senza vincoli di pilastri intermedi è stata soddisfatta da Baraclit con l’impiego di travi prefabbricate in c.a.p. taglia XXL, lunghe oltre 33 metri.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Una struttura a “impatto zero” - sottolinea l’a.d. Carlo De Martini - nata dall’impegno di professionisti e ditte altamente qualificate che hanno conciliato le esigenze dell’attività produttiva con il giusto rispetto per l’ambiente".

Il nuovo edificio si presenta di forma regolare, con lato lungo sull'asse nord-sud e gli uffici in testata nord sulle cui finestre delle facciate est e ovest sono stati installati dei frangisole per ridurre il surriscaldamento estivo. Ciò ha consentito un’ottimale esposizione dei pannelli fotovoltaici sulla copertura del blocco produttivo (impianto fotovoltaico progettato e realizzato a cura della divisione Baraclit - b.POWER con moduli policristallini di nuova generazione della potenza complessiva di 131,44 kWp) e una diffusa illuminazione zenitale da nord. I prospetti del complesso, diversi nel disegno e nella tipologia dei materiali (alcuni pannelli con finitura granigliata, altri liscia fondo cassero ma tutti ad altissimo potere coibente della serie KlimaWall® Max spessore 30 cm) sono stati uniformati con un'unica cromia volutamente neutra in modo da evidenziare il contrasto con la fascia tinteggiata come un tratto di pennarello – core business della De Martini – che avvolge tutti i corpi di fabbrica. La palazzina uffici è stata riconosciuta primo edificio passivo in Italia con certificazione PHI (Passive House Institute), grazie a un sistema impiantistico innovativo alimentato con energia pulita proveniente dai pannelli fotovoltaici e da pompe geotermiche, che sfruttano il calore immagazzinato nel terreno, collegate alla palizzata energetica posta nel sottosuolo. Particolare attenzione è stata dedicata anche all’aspetto del raffrescamento dell’acqua per il processo produttivo e per l’impianto di climatizzazione, sempre ottimizzando al 100% gli apporti energetici gratuiti. Con l’utilizzo di numerose soluzioni evolute, all’avanguardia della tecnica e della costruzione, l’edificio De Martini appena inaugurato riesce dunque ad azzerare il ricorso ai combustibili fossili e le emissioni dirette di CO2 in atmosfera. Un risultato brillante fra l’altro raggiunto in tempi record, soli 10 mesi dall’inizio di tutti i lavori per rendere perfettamente produttivo lo stabilimento. Baraclit dal 1946 è leader nel settore dei prefabbricati in cemento per l’edilizia industriale, commerciale e logistica. Con una superficie produttiva di 300.000 mq e oltre 350 dipendenti, l’azienda serve il territorio nazionale e i Paesi esteri limitrofi dallo stabilimento di Bibbiena (AR), il più grande centro di prefabbricazione italiano. Baraclit si è affermata nel panorama dell’architettura industriale lanciando sul mercato strutture rivoluzionarie per innovazione, duttilità applicativa e valore aggiunto. Tra i moltissimi tentavi di imitazione, il sistema Aliant si distingue ancora oggi per l’unicità delle sue caratteristiche costruttive, architettoniche e per l’esclusivo sistema di impermeabilizzazione. Baraclit, in 66 anni di storia, ha all’attivo 15.000 strutture realizzate, oltre 22 milioni di mq coperti con un fatturato annuo di 60 milioni di euro e 2 prestigiosi premi di architettura a livello nazionale per le sedi di Prada Shoes Factory (Montegranaro, AP) e di Maglificio Gran Sasso (Sant’Egidio alla Vibrata, TE). b.POWER è la nuova divisione Baraclit concepita per lo studio e l’integrazione dell’energia da fonti rinnovabili nel campo dell’edilizia prefabbricata. Nasce nel 2009 con l’esperienza concreta di SolarLAB, il laboratorio solare per l’industria realizzato nella sede Baraclit di Bibbiena (AR), e oggi tra i più grandi e innovativi impianti fotovoltaici integrati a tetto in Italia. Con un portafoglio impianti di 15 megawatt di potenza e 300.000 mq di “coperture solari” in oltre 40 siti industriali sparsi su tutto il territorio nazionale, la divisione b.POWER è presto divenuta centro di ricerca d’eccellenza sull’energia solare e voce autorevole nel settore dell’Energy Building. b.POWER studia, progetta e realizza edifici prefabbricati autosufficienti, mettendo a disposizione del cliente il patrimonio unico di conoscenze e sperimentazione diretta di SolarLAB e le esclusive tecnologie costruttive di Baraclit (sistemi Aliant® e b2000®).

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scuola nel caos, annullate le graduatorie dei docenti precari. Lunedì molte cattedre resteranno vuote

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • "Positivo al Covid e dimenticato in una stanza del pronto soccorso di Siena", la storia di un giovane padre aretino

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Ubi in Intesa e filiali aretine a Bper, poi il dubbio Mps. Cosa ne sarà degli sportelli della città?

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento