Si sblocca maxi fornitura di mascherine chirurgiche per le farmacie, Arezzo tra le province destinatarie

Entro una settimana, saranno oltre 400mila le mascherine monouso acquistabili nei punti vendita serviti da Corofar, per circa 300 pezzi per punto vendita

E' in arrivo una significativa fornitura di mascherine per alcune zone d'Italia, tra cui Arezzo. In particolare nei punti vendita serviti da Corofar. L'azienda, grazie ad un contatto di carattere internazionale, è riuscita nelle ultime ore a superare un blocco delle forniture che ha colpito numerose imprese.

"Fino ad ora ci è stato possibile consegnarne in numero limitato, appena sufficiente per gli operatori delle farmacie che seguiamo - conferma Pier Luigi Zuccari, presidente di Corofar - mentre da martedì siamo in grado di rifornire i vari presidi del territorio con numeri decisamente più importanti, assicurando i criteri di capillarità ed equità".

Corofar fornisce servizi e prodotti a oltre 400 tra farmacie e parafarmacie nelle province di Bologna, Ferrara, Forlì-Cesena, Ravenna, Rimini e, appunto, Arezzo. Entro una settimana, saranno oltre 400mila le mascherine monouso acquistabili nei punti vendita serviti da Corofar, per circa 300 pezzi per punto vendita.

"Una fornitura finalmente significativa - aggiunge Zuccari - anche perché su questo materiale stiamo assistendo ancora a diversi blocchi internazionali. Creare un varco non è stato semplice, ma abbiamo considerato da subito la fornitura di mascherine chirurgiche come una priorità". Le mascherine chirurgiche monouso potranno essere messe in vendita dalle farmacie ad un prezzo consigliato di circa 2 euro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Un prezzo sicuramente accettabile, anche se sappiamo essere ancora al di sopra dello standard in tempi normali. Incidono, e non poco, i costi dei trasporti speciali che abbiamo organizzato con tanta attenzione. E siamo sicuramente convinti" conclude il Presidente di Corofar "di aver realizzato una operazione necessaria, utile, e molto gradita, sia alle farmacie sia ai cittadini".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Gilet arancioni in piazza, Vasco Rossi rilancia il post di Scanzi: "La farsa ha preso il posto della realtà"

  • Non solo in tv: la Crew Dragon sarà visibile anche nei cieli italiani

  • Scontro frontale tra due moto: morto un centauro di 48 anni

  • Buoni postali fruttiferi, 100mila euro riconosciuti a un risparmiatore aretino. Il caso

  • Mascherine: dal 31 maggio stop alla distribuzione nelle farmacie, in arrivo nuove modalità

  • Obbligo di mascherine sempre, ecco cosa dice l'ordinanza del sindaco

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento