Luxottica, sede francese. E Prada diventa il primo gigante della moda in Italia

Il Gruppo Prada diventerà il primo colosso della moda in Italia. Il confronto tra i fatturati dei colossi nazionali del settore lascia poco spazio ai dubbi. Prada è ora posizionata dietro Luxottica, il gigante di lenti e occhiali (che detiene il...

luxottica

Il Gruppo Prada diventerà il primo colosso della moda in Italia. Il confronto tra i fatturati dei colossi nazionali del settore lascia poco spazio ai dubbi. Prada è ora posizionata dietro Luxottica, il gigante di lenti e occhiali (che detiene il marchio Ray-Ban, tra gli altri), ma dal closing della fusione con i francesi di Essilor, prevista per il secondo semestre 2017, l'azienda fondata nel 1961 da Leonardo Del Vecchio nel Bellunese, cambierà bandiera. E Prada, con i suoi oltre 3 miliardi di fatturato annui, sarà il primo gruppo tra moda e lusso in Italia.

Il confronto tra i fatturati delle aziende nazionali top lo ha fatto oggi il Sole 24 Ore, sui dati forniti da Mediobanca e relativi ai bilanci del 2015. Regina incontrastata è ancora Luxottica con 8,8 miliardi di fatturato. Ma il gruppo nato ad Agordo si fonderà con Essilor (leader francese delle montature) e la sede della nuova holding Essilor-Luxottica si sposterà a Parigi dove, peraltro, il nuovo gigante sarà quotato, mentre Luxottica lascerà Piazza Affari.

La bandiera del neonato (e sconfinato) gruppo sarà transalpina, i poteri saranno divisi egualmente (8 consiglieri a testa) e il presidente e amministratore delegato sarà Leonardo Del Vecchio, con l'omologo d'Oltralpe Sagnieres che sarà vice con pari poteri. Un equilibrio che dovrebbe durare tre anni, poi il comitato nomine presieduto da Essilor pianificherà il futuro.

Così Prada salirà al primo posto, nonostante un 2016 di assestamento che ha visto l'azienda guidata da Patrizio Bertelli perdere il 9% del fatturato. Curiosità: gli occhiali griffati Prada sono prodotti in licenza proprio da Luxottica e tra i segnali più confortanti dell'ultimo bilancio (+3%) ci sono proprio le licenze con ricche royalties, tra eyewear e profumi.

Chi rimane dietro Prada? Completano il podio dei big nazionali Giorgio Armani (e brand correlati) con 2,6 miliardi e il gruppo Calzedonia (Calzedonia, Intimissimi, Tezenis, Falconeri, Signorvino e Atelier Emé) che ha radici nel Veronese e che fa segnare un fatturato 2015 di oltre 2 miliardi.

L'analisi di Mediobanca prende in considerazione le 140 aziende di moda italiane con almeno 100 milioni di ricavi: da segnalare che tra queste, aldilà di Luxottica, ben 49 sono a controllo estero. Di queste ultime, 18 fanno capo ai francesi. Ad esempio Lvmh detiene i marchi Bulgari e Fendi; Kering ha Gucci e Bottega Veneta. Di seguito la top 15, dove, per esempio, compare Valentino Fashion Group, il cui pacchetto di maggioranza è passato 5 anni fa al fondo Mayhoola, con sede in Qatar.

I TOP 15 DELLA MODA IN ITALIA

Fatturato 2015 in milioni di euro

Luxottica 8.837

Prada 3.548

Giorgio Armani 2.650

Calzedonia 2.018

Otb 1.562

Ferragamo 1.417

Max Mara 1.380

Safilo 1.279

Zegna 1.261

Dolce&Gabbana 1.183

Benetton 1.179

Valentino 1.042

Tod’s 1.037

Geox 999

Moncler 880

Fonte: Sole 24 Ore su dati ufficio studi Mediobanca

Foto copertina: immagine tratta dal profilo facebook aziendale di Luxottica

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento