L’Arezzo calcio può essere anche venduta direttamente senza un’altra asta

Come sappiamo l’asta pubblica per la vendita della squadra, più tecnicamente dell’azienda sportiva, è andata deserta. Quindi è ormai noto che alle condizioni previste nel bando di gara non ci sono interessati. E non è un dettaglio privo di...

pallone-contrasto

Come sappiamo l’asta pubblica per la vendita della squadra, più tecnicamente dell’azienda sportiva, è andata deserta. Quindi è ormai noto che alle condizioni previste nel bando di gara non ci sono interessati.

E non è un dettaglio privo di importanza, anzi. Ma sappiamo anche che si sono presentati dei volenterosi intenzionati a rilevare l’azienda sportiva. Poi ci sono di buono, anzi di ottimo, gli eccellenti risultati sportivi della squadra, che speriamo proseguano, l’atteggiamento della tifoseria e, last but not least, l’atteggiamento e le capacità mostrate dal Tribunale e dai Curatori fallimentari.

Insomma una situazione che infonde speranza, specialmente rispetto alle condizioni nelle quali ci siamo ritrovati negli ultimi mesi.

Come detto la gara deserta ha dato tutte le garanzie di trasparenza che doverosamente la curatela fallimentare deve porre in essere nell’interesse dei creditori della società fallita perché, non dimentichiamocelo, il fallimento è previsto dalla legge per pagare i debiti e non per mandare avanti le squadre di calcio. E sono i creditori i destinatari dell’attività della procedura fallimentare.

Tanto è che per Legge il Comitato dei creditori ha assunto un ruolo centrale in tutta le procedure fallimentari anche con l’approvazione dei programmi di liquidazione (dei beni delle aziende fallite) predisposti dalle curatele. Ma per tornare a noi a questo punto l’asta è andata deserta e quindi, si perdoni la ripetizione, non sembrano esserci altri interessati oltre a quelli che si sono fatti vivi dopo l’asta. Quindi, e per concludere, al momento non vediamo impedimenti alla possibilità di procedere ad una vendita diretta agli attuali interessati o, va da sé, ad altri che dovessero nel frattempo farsi avanti. Naturalmente le scelte finali spettano al Tribunale e ai Curatori. Come è giusto che sia.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Referendum, regionali e amministrative: ecco come si vota

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Regionali 2020: tutti i nomi dei candidati al consiglio toscano. 102 aretini in corsa

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento