La sfida delle donne imprenditrici, ad Arezzo è femminile un'azienda su 4

L'impresa femminile è in espansione e Arezzo sta facendo abbondantemente la sua parte. In totale, alla fine di giugno, le donne imprenditrici in Italia hanno superato la barriera del milione e 300mila. In rapporto al totale, più di 1 su 5 imprese...

Ciabatti-Ivana

L'impresa femminile è in espansione e Arezzo sta facendo abbondantemente la sua parte. In totale, alla fine di giugno, le donne imprenditrici in Italia hanno superato la barriera del milione e 300mila. In rapporto al totale, più di 1 su 5 imprese è “rosa” (21,6%). Ad Arezzo questa percentuale si innalza fino a sfiorare il rapporto di 1:4, la quota arriva al 23,65%. In termini assoluti le aziende con vertice femminile in provincia sono 8.973. In Toscana, Arezzo si piazza al quinto posto nella classifica tra province per percentuale di imprese rosa e al quarto per numeri assoluti.

In particolare le donne “con le loro attività, caratterizzano alcuni settori chiave della nostra economia. A cominciare dall’industria della vacanza e del tempo libero, anche sotto il profilo culturale, nella quale la componente imprenditoriale femminile è cospicua” si legge nel commento ai dati dell’Osservatorio per l’imprenditoria femminile di Unioncamere e InfoCamere, secondo cui al 30 giugno 2015 giugno sono 1.306.214 le imprese iscritte al Registro delle Camere di commercio con una donna al vertice o una partecipazione femminile maggioritaria. Certo, buona parte di queste aziende sono piccole, piccolissime, non non personali. L'indagine non spiega che prospettiva di vita hanno, né le esigenze che spingono tante donne a mettersi in gioco: magari la difficile conciliazione casa-lavoro o un mercato dell'impiego complicato, se non ingessato. Di certo, c'è anche chi - già mamma - si mette in proprio per inseguire un sogno.

Mestieri e regioni

Forte presenza femminile soprattutto in alcune regioni del Mezzogiorno - Molise, Basilicata e Abruzzo - con tassi compresi tra il 25 e il 28%. In coda Trentino Alto Adige, Lombardia e Veneto, sotto il 20%. La Toscana, con oltre 94mila imprese femminili, è sopra la media nazionale e arriva al 22,82%.

Così in provincia

A livello provinciale in vetta alla graduatoria ci sono Benevento e Avellino che sfondano il muro del 30%, mentre Milano e Monza e Branza chiudono la graduatoria non arrivando al 17%. Arezzo è – percentualmente - 33esima in Italia e quinta in Toscana dietro Grosseto, Livorno, Siena e Prato.

Foto: Ivana Ciabatti, al vertice dell'azienda orafa aretina Italpreziosi e Presidente Nazionale di Confindustria Federorafi

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

@MattiaCialini

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Calciomercato dilettanti, la tabella dei trasferimenti

  • Studente precipita da 6 metri il primo giorno di scuola: è grave. Sequestrata l'area

  • Nomi, non tutti sono permessi: ecco quelli vietati dalla legge in Italia

  • Schianto frontale e strada chiusa: 4 feriti, di cui tre ragazzi. Grave una 42enne

  • Malore a scuola: docente trasferita a Siena in codice rosso

  • Tutti i sindaci di Arezzo dal 1946 ad oggi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento