Economia

La consulta orafa di Arezzo contro il Sole 24 Ore: "Rappresentazione distorta del nostro distretto"

Una dura di presa di posizione nei confronti di articoli del Sole 24 Ore pubblicati tra ieri e oggi. E' quella assunta dalla Consulta Orafa di Arezzo per voce della presidentessa pro tempore Alessia Gualdani. "Alla luce dei due articoli pubblicati...

Una dura di presa di posizione nei confronti di articoli del Sole 24 Ore pubblicati tra ieri e oggi. E' quella assunta dalla Consulta Orafa di Arezzo per voce della presidentessa pro tempore Alessia Gualdani. "Alla luce dei due articoli pubblicati ne Il Sole 24 Ore che si sono susseguiti ieri ed oggi, contenenti una rappresentazione del distretto orafo di Arezzo, collegata alla storia della nostra città e al suo sviluppo economico - annuncia Gualdani - ho convocato con urgenza una riunione per domani, mercoledì 5 luglio alle ore 17,30 presso gli uffici di Arezzo Fiere e Congressi, che vedrà la presenza dei Presidenti delle singole Sezioni Orafe delle quattro Associazioni di Categoria, ritenendo gli articoli in parola del tutto lesivi dell'immagine, della dignità e della onorabilità di migliaia di imprenditori che, con enorme sacrifico, tengono in piedi aziende con oltre 11.000 addetti, ivi compreso l'indotto".

A turbare la consulta sono alcuni passaggi che fanno riferimento al riciclaggio di denaro connesso al distretto orafo aretino. Un articolo di ieri, a firma Roberto Galullo e Angelo Mincuzzi, si concentra su questo aspetto dopo una lunga analisi.

Fin qui i dati ufficiali - si legge -. Le indagini della Guardia di Finanza affiancano a questo quadro anche una fotografia i cui contorni non possono essere per definizione ben delineati, perché si focalizzano sul "mondo sommerso", vale a dire sui traffici di oro illecito che sembrano legare in una rete informale i quattro distretti orafi italiani. A evidenziale l'esistenza di questo network che si irradia per tutto il territorio nazionale e anche fuori dai confini è la Guardia di finanza di Arezzo, che dal 2013 ha condotto la più importante inchiesta contro l'evasione fiscale e il riciclaggio nel settore orafo: l'operazione "Fort Knox"

L'attacco della consulta

Meraviglia, infatti, che sia proprio il giornale di Confindustria - prosegue Gualdani - a rendere un'analisi così distante dalla realtà produttiva aretina, in alcuni passaggi addirittura pretestuosa, tale da rendere necessaria una decisione forte sulle azioni più opportune, dirette a ristabilire la corretta rappresentazione della realtà. Mi auguro che alla voce dei cittadini-imprenditori si affianchino con forza le Istituzioni della città.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La consulta orafa di Arezzo contro il Sole 24 Ore: "Rappresentazione distorta del nostro distretto"

ArezzoNotizie è in caricamento