Martedì, 3 Agosto 2021
Economia

La Beltrame sorride: ricavi netti su del 13,7% nel 2017

L’Assemblea degli azionisti di AFV Beltrame Group Spa riunitasi venerdì 27 aprile 2018 presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione Antonio Beltrame, ha esaminato e approvato il Bilancio al 31 dicembre 2017. L’anno è stato molto...

AFV 2017-05-05 VICENZA-2

L'Assemblea degli azionisti di AFV Beltrame Group Spa riunitasi venerdì 27 aprile 2018 presieduta dal Presidente del Consiglio di Amministrazione Antonio Beltrame, ha esaminato e approvato il Bilancio al 31 dicembre 2017.

L'anno è stato molto positivo per AFV Beltrame Group i cui ricavi netti consolidati sono passati da 942 milioni di Euro nel 2016 a 1.072 milioni di Euro nel 2017, con un incremento del 13,7%.

I volumi di vendita sono passati dalle 2.062 tonnellate del 2016 alle 2.031 tonnellate del 2017, con una riduzione dei volumi di vendita pari all'1,5%.

L'Ebitda (adjusted) è migliorato, pari a 94,9 milioni di Euro (86,1 milioni di Euro nel 2016) con un contributo positivo da parte di tutte le linee di business.

Il Risultato Operativo è positivo per 56,5 milioni di Euro contro un 2016 positivo per 33,3 milioni di Euro.

La Posizione Finanziaria Netta a fine 2017 è di 126,8 milioni di Euro contro 164,4 milioni di Euro del 2016, confermando un trend di riduzione estremamente positivo.

Nel corso del 2017 AFV Beltrame Group ha confermato una dinamica di consolidamento e crescita dei margini economici, raccogliendo i frutti del piano industriale lanciato a fine del 2014, dall'Amministratore Delegato Riccardo Garrè, focalizzato sulla razionalizzazione dei costi, delle strutture interne e delle politiche commerciali.

La redditività delle diverse linee di prodotto è migliorata e si è confermata su ottimi livelli.

La linea laminati mercantili ha mostrato un leggero calo di volumi (1,2%), ribadendo peraltro la leadership nel segmento in tutti i mercati di riferimento, e confermando una redditività ad ottimi livelli per un ulteriore rafforzamento delle performance degli stabilimenti italiani e francese. (Ebitda 69 milioni di Euro nel 2017; 70 milioni di Euro nel 2016) Le vendite di acciaio per edilizia nello stabilimento di Gerlafingen (Svizzera) hanno stabilizzato i volumi, in un contesto caratterizzato da elevata concorrenza da parte di produttori esteri, con un forte recupero di marginalità dovuto ad una più efficace polita commerciale e all'andamento delle valute. (Ebitda 19 milioni di Euro nel 2017; 13 milioni di Euro nel 2016) Le vendite di tondo in acciaio speciale di grosse dimensioni prodotte nello stabilimento di Calarasi (Romania) si sono attestate a 108 mila tonnellate (+12,5%). La concentrazione della produzione su segmenti a maggiore marginalità ha permesso un significativo incremento della redditività dello stabilimento rumeno. (Ebitda 5 milioni di Euro nel 2017; 3 milioni di Euro nel 2016). Nel 2017 è stato generato un flusso di cassa operativo per 74,5 milioni di Euro, in parte assorbito da investimenti in immobilizzazioni materiali e immateriali per 27,7 milioni di Euro e acquisizioni di minority e altre immobilizzazioni finanziarie per 6 milioni di Euro, portando ad un flusso di cassa netto di 37,6 milioni di Euro. In particolare gli investimenti netti in immobilizzazioni materiali e immateriali ammontano a 27,5 milioni di Euro e si sono concentrati sugli impianti di produzione dell'acciaio per migliorare la qualità del prodotto e ottimizzare i consumi energetici e a valle sui laminatori e sulle linee di finitura e verticalizzazione del prodotto per l'ampliamento della gamma produttiva e quindi dell'offerta in segmenti di mercato a più alta marginalità. I progetti di investimento sono inoltre finalizzati al mantenimento di elevati standard di sicurezza ed ambiente.

In sintesi i risultati di AFV Beltrame Group a livello economico e finanziario si sono confermati in miglioramento e ad ottimo livello.

Il risultato è legato alla realizzazione del piano industriale che ha focalizzato le fabbriche sulle diverse linee di prodotto permettendo di semplificare le strutture, di migliorare efficienza, qualità del prodotto. Le politiche commerciali hanno aggiunto un ulteriore layer di miglioramento.

OUTLOOK 2018 Il 2018 si è aperto con una domanda di acciaio in trend positivo a fronte di una crescita economica in tutte le regioni del mondo. Restano i rischi derivanti dalle tensioni commerciali e geopolitiche.

AFV Beltrame Group in assenza di fattori di crisi di particolare rilievo si aspetta solide performances in possibile e ulteriore miglioramento.

AFV Beltrame Group ha l'opportunità, le risorse e lo spirito per concentrarsi sul futuro, interpretando i nuovi trend di prodotto e tecnologia breakthrough, valutando i nuovi modelli di business (distribuzione, diversificazione in ambito trasformazione) e/o considerare ulteriori possibilità di consolidamento a livello produttivo e di mercati attraverso acquisizioni o alleanze strategiche.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La Beltrame sorride: ricavi netti su del 13,7% nel 2017

ArezzoNotizie è in caricamento