rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
La ripresa / San Giovanni Valdarno

Ivv riaccende i forni. Vetrai al lavoro dal 13 giugno, Carresi: "Ma servono aiuti da parte del governo"

La decisione arriva alla vigilia dell’avvio degli eventi messi in calendario dall’amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno per celebrare l’anno internazionale del vetro e per la costituzione dell’associazione vetrai e amici del vetro

13 giugno 2022. Potrebbe essere questa la data in cui l’Ivv di San Giovanni Valdarno riaprirà le porte agli operai. La vetreria valdarnese, storico presidio nonché eccellenza artigiana del territorio, dopo lo spegnimento dei forni delle scorso febbraio a causa del caro bollette, ben presto riprenderà l’attività. Una scelta non semplice anche perché, come ricordato dal suo presidente Simone Carresi, i costi delle materie prime (vedi il metano il cui costo nelle ultime settimane è cresciuto ulteriormente del 20 per cento) non sono affatto diminuiti. A fine maggio quindi, i forni torneranno a riaccendersi in modo tale che, come ribadisce Carresi, a metà giugno l’azienda possa riprendere la produzione.

La decisione arriva alla vigilia dell’avvio degli eventi messi in calendario dall’amministrazione comunale di San Giovanni Valdarno per celebrare l’anno internazionale del vetro e per la costituzione dell’associazione vetrai valdarnesi e amici del vetro. “Sono molti i clienti che continuano a sostenerci in questo periodo - ha spiegato Carresi ai giornalisti a margine della conferenza stampa di ieri - ed è proprio per dare risposte agli ordinativi arrivati anche in questo momento così difficile che abbiamo scelto di ritornare al lavoro. Inoltre quest’anno cade anche il 70esimo anniversario della Ivv e dunque non potevamo non festeggiarlo se non mostrando la nostra attività. Detto ciò l'augurio è che la nostra realtà, come tante altre simili, possa ricevere aiuti concreti da parte del governo altrimenti, il futuro non sarà affatto semplice”.

Dal 2018 Ivv si trova in concordato in continuità. Procedura richiesta dalla dirigenza e accordata dal tribunale che ha avuto come effetto quello di preservare uno dei marchi storici dell'artigianato made in Arezzo oltre a tutelare i livelli occupazionali valdarnesi. Il prossimo 11 giugno scadranno anche i termini per la cassa integrazione apertasi in questo ultimo periodo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ivv riaccende i forni. Vetrai al lavoro dal 13 giugno, Carresi: "Ma servono aiuti da parte del governo"

ArezzoNotizie è in caricamento