Sabato, 25 Settembre 2021
Economia

Inps non eroga, lavoratori aretini esasperati. La protesta

"Dovremo incontrare il direttore dell'Inps di Arezzo e abbiamo fatto partire una richiesta anche per un vertice con il Prefetto perché vogliamo andare in fondo a questa vicenda." E' Antonella Pagliantini della Fillea Cgil che parla subito dopo...

"Dovremo incontrare il direttore dell'Inps di Arezzo e abbiamo fatto partire una richiesta anche per un vertice con il Prefetto perché vogliamo andare in fondo a questa vicenda."

E' Antonella Pagliantini della Fillea Cgil che parla subito dopo la manifestazione che si è tenuta di fronte all'Inps di Arezzo da parte di circa trenta lavoratori di varie aziende aretine. Addetti che in gran parte sono rientrati al lavoro, ma vantano crediti nei confronti dello Stato:

"Sono lavoratori che da novembre non riscuotono la cassa integrazione da parte dell'Inps, non riescono ad avere risposte e la cosa grave è che al noi del sindacato ci è stato detto che non siamo un interlocutore istituzionale. C'è un enorme ritardo nei pagamenti che deve essere sanato, comprende anche il Tfr che le maestranze avevano scelto di accumulare nella previdenza complementare, ma che non riescono ad incassare. Si tratta di cifre importanti, tra i mille e i tremila euro ciascuno. Oggi per manifestare in difesa dei propri diritti hanno dovuto rinunciare a mezza giornata di lavoro e fare 4 ore di sciopero. C'è bisogno di un intervento in tempi rapidi."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inps non eroga, lavoratori aretini esasperati. La protesta

ArezzoNotizie è in caricamento