Inizia OroArezzo: Nencini taglia il nastro e 450 buyer in città. Preziosi e gioielli, l'export sale del 5,5%

Quattro giorni dedicati all'eccellenza del manifatturiero aretino. Quattro giorni di glamour, nuove proposte e soprattutto di incontri. Si alza il sipario per l'edizione 2018 di OroArezzo, la kermesse dedicata alle aziende del territorio e alle...

oroarezzo-2016 (4)

Quattro giorni dedicati all'eccellenza del manifatturiero aretino.

Quattro giorni di glamour, nuove proposte e soprattutto di incontri.

Si alza il sipario per l'edizione 2018 di OroArezzo, la kermesse dedicata alle aziende del territorio e alle loro prestigiose lavorazioni.

Questa mattina i padiglioni dell'Arezzo Fiere e Congressi si sono animati del consueto scintillante via vai che ormai da quasi 40 anni contraddistingue questo appuntamento. A tagliare il nastro sarà il viceministro Riccardo Nencini al quale si affiancheranno anche il presidente di IEG Lorenzo Cagnoni, Andrea Boldi, Andrea Sereni, il sindaco di Arezzo Alessandro Ghinelli e l’assessore alle infrastrutture della Regione Toscana Vincenzo Ceccarelli. In tutto sono oltre 600 i player che rappresentano alcune tra le eccellenze produttive dei principali poli orafi italiani. Più 450 invece sono i buyer ospitati e provenienti da tutto il mondo.

Alla partenza della 39esima edizione di OroArezzo, stando ai dati rilevati da Ubi Banca (sponsor della manifestazione) il settore orafo gioielliero si presenta in vivace crescita. Le esportazioni hanno raggiunto nel 2017 il tetto di 7 miliardi di euro, 12% in più rispetto al 2016. Arezzo, nello specifico, segna un incremento del 5,5%. Per quello che concerne la geografia dei mercati internazionali di riferimento, nell’ultima parte dell’anno viene registrata una contrazione dei flussi verso gli Emirati Arabi. Si stanno invece affermando altre realtà quali Hong Kong, Turchia e Stati Uniti. L’introduzione di dazi doganali rappresenta un importante elemento di discontinuità per la manifattura orafa nazionale, in particolare per il distretto di Arezzo.

Un evento straordinario che ogni anno rappresenta un'importante tappa nel calendario cittadino.

In concomitanza con OroArezzo infatti, tornano i giorni oro dello shopping. Da oggi e fino a martedì 8 maggio si svolge “Gold Days”, l’iniziativa speciale promossa da Confcommercio per incentivare i consumi rivolta in esclusiva ai suoi oltre 700 top buyer in arrivo da tutto il mondo.

"La prestigiosa fiera internazionale - fanno sapere dall'associazione di categoria aretina - dedicata all’oreficeria, argenteria e gioielleria di scena ad Arezzo Fiere e Congressi e organizzata da IEG - Italian Exhibition Group Spa, sarà quindi l’occasione giusta per mostrare la città di Arezzo e la sua rete commerciale, vestita a festa per l’occasione. Obiettivo dichiarato: favorire lo shopping valorizzando la città agli occhi di espositori e buyer. Un modo per legare a doppio filo le iniziative del polo fieristico aretino con il centro storico. Al momento del loro accreditamento in fiera, i buyer riceveranno la speciale “Gold Card”, che per tutta la durata di OroArezzo permetterà loro di usufruire di sconti fino al 20% nel circuito di oltre 200 negozi, bar e ristoranti convenzionati (elenco online all’indirizzo www.confcommercio.ar.it/goldcard). Un dono che Confcommercio, con la collaborazione degli operatori del centro, ha voluto fare in segno di accoglienza agli ospiti di OroArezzo, di solito già fortemente attratti dal brand “Toscana” e dall’alta qualità dello shopping sul territorio".

I negozi ed esercizi aderenti al circuito “Gold” si sono preparati ad accogliere gli operatori, oltre che con la card per gli sconti, anche con vetrine allestite a tema, aperitivi di benvenuto e altre iniziative speciali. La città, ovviamente, non perderà l’occasione di mostrare il suo lato migliore, con molte proposte per far risplendere la notte dell’oro.

Fattiva anche la collaborazione con Ubi Banca. Il colosso del credito italiano, ormai diventato a pieno titolo anche uno dei principali parnter del sistema economico e finanziario locale, promuove e organizza, domenica 6 maggio, il convegno "Il Settore Orafo, nuove frontiere industriali e ordine internazionale", con registrazione a partire dalle 9.30 presso l’auditorium di Arezzo Fiere.

Il convegno si aprirà con i saluti di benvenuto di Silvano Manella, Responsabile Macro Area Territoriale Lazio, Toscana e Umbria di UBI Banca, che introdurrà l’intervento di Rossella Leidi, Vice Direttore Generale di UBI Banca volto ad illustrare il sostegno della Banca al settore orafo. Seguirà la tavola rotonda “I dazi internazionali e l’impatto sul comparto orafo” alla presenza di esperti in commercio internazionale e docenti universitari, oltre a noti esponenti nazionali di categoria come la Presidente di FederOrafi Ivana Ciabatti. L’iniziativa si inserisce nel più ampio contesto di impegno del gruppo UBI a continuare a svolgere il ruolo di player del mercato orafo, affiancando le imprese del settore con un’offerta specialistica dedicata e con supporto consulenziale evoluto sulle aree di maggior rilevanza strategica.

In virtù della solidità e delle elevate professionalità del Gruppo, UBI è in grado di fornire alle aziende del settore soluzioni finanziarie relative all’operatività oro ma anche, a più ampio spettro, relativamente temi quali ad esempio internazionalizzazione, welfare, gestione rischi, finanza straordinaria.

Per offrire approfondimenti e consulenza UBI Banca durante OroArezzo è operativa con propri specialisti per tutti i giorni di fiera allo stand n. 903.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Sierologici, tamponi rapidi e molecolari: la lezione di Burioni utile per il caso di Arezzo

  • Quando si esce dalla zona rossa? Le Toscana spera a dicembre. Ma Arezzo ha un indice Rt che spaventa

  • Sushi ad Arezzo, i migliori ristoranti

  • Nuovo Dpcm del 4 dicembre: le ipotesi per Natale su mobilità tra regioni, shopping e coprifuoco

  • "In tre giorni la situazione è precipitata", il messaggio del veterinario Brandi che lotta contro il Covid

  • Pier Luigi Rossi e la moglie guariti dal Covid: "Alimentazione fondamentale per superare la malattia"

Torna su
ArezzoNotizie è in caricamento