Economia

Le imprese centenarie italiane in visita ad Anghiari

L’incontro, che prevederà anche una visita all’impresa Tessitura Busatti, vera eccellenza del territorio aretino, costituirà un importante momento di confronto sui temi legati alla longevità imprenditoriale e ai valori del patrimonio storico e culturale del Made in Italy

Alcuni tra i più longevi marchi italiani (da Amarelli 1731 a Grendi 1828, da Torrini 1369 a Travignoli 1473, da Poli Distillerie 1898 a Carpenè Malvolti 1868, da Banca Sella 1886 ad Aceto Del Duca 1891) saranno presenti sabato prossimo 25 settembre (ore 11) ad Anghiari (Arezzo), storico borgo celebre per la battaglia del XV secolo tra fiorentini e milanesi, ospiti di Tessitura Busatti 1842, uno degli associati che  costituiscono la Unione Imprese Centenarie Italiane.

L’incontro, che prevederà anche una visita all’impresa Tessitura Busatti, vera eccellenza del territorio aretino, costituirà un importante momento di confronto sui temi legati alla longevità imprenditoriale e ai valori del patrimonio storico e culturale del Made in Italy, temi che verranno poi riproposti a novembre in occasione della partecipazione della Unione Imprese Centenarie Italiane alle celebrazioni di Parma Capitale Italiana della Cultura 2020+21.

“Siamo orgogliosi di poter ospitare i rappresentanti di aziende italiane che come noi condividono i valori della tradizione imprenditoriale, e che sono al tempo stesso animate da un forte spirito di innovazione, ponendosi così come testimoni per la comunità e per le nuove generazioni” afferma Livio Sassolini, amministratore delegato di Tessitura Busatti 1842.

La Unione Imprese Centenarie Italiane – costituita nel 2000 su un nucleo di imprese fiorentine prima di assumere nel 2012 una dimensione nazionale – abbraccia oggi 40 associati appartenenti a 10 regioni d’Italia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Le imprese centenarie italiane in visita ad Anghiari

ArezzoNotizie è in caricamento