Il Fondo di solidarietà ha erogato 4,7 milioni di indennizzi agli obbligazionisti

Quasi 5 milioni, 4 e 700mila per l'esattezza. E' quanto erogato finora dal Fondo di solidarietà gestito dal Fondo Interbancario per i rimborsi degli obbligazionisti a cui sono stati azzerati bond subordinati con il salvataggio, il 22 novembre 2015...

laterina-banca-etruria-salva-banche25

Quasi 5 milioni, 4 e 700mila per l'esattezza. E' quanto erogato finora dal Fondo di solidarietà gestito dal Fondo Interbancario per i rimborsi degli obbligazionisti a cui sono stati azzerati bond subordinati con il salvataggio, il 22 novembre 2015, delle vecchie Banca Etruria, Banca Marche, Carife e Carichieti. La grande maggioranza, il 95% dell'ammontare complessivo per richieste di indennizzo sotto i 50 mila euro, la metà sotto i 10mila. I numeri li ha forniti Salvatore Paterna, il vice direttore generale Fitd. Circa 2mila le domande finora arrivate. “Quasi totale l'assenza di richieste che superano i 50mila euro”, ha commentato Paterna. E ha aggiunto altri dettagli sulle istanze presentate.

Il fenomeno delle cointestazioni, che in un primo tempo sembrava non rilevante, è invece diffusissimo, viceversa i casi di successione, che ci preoccupavano, tanti non sono stati. Rilevando il dato anagrafico, le istanze di persone anziane sono tante. Delle pratiche ne sono state rigettate un numero molto esiguo, solo 12. Tra i motivi il fatto che si trattasse di azioni invece che di obbligazioni e qualcuno ha chiesto il rimborso di obbligazioni non oggetto di azzeramento.

Tra gli altri casi di mancato rimborso c’è poi chi non risponde ai requisiti di legge o perché ha sottoscritto le obbligazioni dopo il 12 giugno 2014 o perché.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
In queste settimane, c’è stato un deciso miglioramento del confezionamento delle richieste, ora sono moltissime quelle veicolate dalle associazioni dei consumatori.

Secondo Paterna potevano accedere circa 6.500 risparmiatori e

oggi siamo a un terzo del percorso. Ma siamo confidenti che con il passare del tempo migliori la qualità e la completezza della documentazione, riducendo il tempo che ciascuna pratica assorbe, in modo da essere ancora più rapidi. Comunque ci siamo posti in piena collaborazione con i risparmiatori, in contatto diretto in modo da risolvere eventuali problemi. Un percorso a volte faticoso ma soddisfacente.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Regionali: Giani è governatore, Ceccardi conquista l'Aretino, Pd il partito più votato. Tutte le preferenze

  • Otto casi di coronavirus nell'Aretino. Deceduto un paziente di 67 anni

  • Coronavirus, 17enne postivo: classe di una scuola superiore in isolamento. Tamponi in corso

  • Coronavirus in provincia di Arezzo: +13 casi. Quasi tutti in città

  • Tremendo schianto lungo la regionale 71: ragazzina di 12 anni travolta da un'auto

  • Coronavirus: +7 casi nell'Aretino. Ci sono due studenti delle superiori (Itis Galilei e Isis Valdarno) e un neonato

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
ArezzoNotizie è in caricamento